33ENNE ARRESTATO DAI CARABINIERI PER RESISTENZA A P.U. E FALSA ATTESTAZIONE O DICHIARAZIONE A PUBBLICO UFFICIALE.   SEQUESTRATI OLTRE 9.000 € E VARI MONILI IN ORO.

0
175

Comando Provinciale Carabinieri di Caserta

Aliquota Comunicazione e Stampa

In Trentola Ducenta (CE), i carabinieri della locale Stazione, nel corso di servizio straordinario di controllo del territorio, hanno tratto in arresto per resistenza a P.U. e false generalità un 33enne di origini bosniache domiciliato a Casal di Principe.

I militari dell’Arma, dopo aver intercettato il 33enne a bordo dell’autovettura Fiat Punto di colore bianco che viaggiava unitamente ad una donna con una neonata, hanno deciso di sottoporlo a controllo.

Nella circostanza gli occupanti hanno fornito false generalità mostrando dei documenti falsi e, alla richiesta di seguirli in caserma, il conducente con la donna e la bambina sono risaliti in auto fuggendo in direzione Giugliano in Campania (NA).  Inseguito per da due pattuglie dei carabinieri i fuggitivi sono stati bloccati in Villa Literno (CE), in una strada di campagna.

Condotti presso gli uffici della stazione sono stati prima sottoposti a perquisizione personale e veicolare e successivamente a quella domiciliare dove i carabinieri hanno rinvenuto un passaporto, vari oggetti in oro, orologi di valore e la somma in contante di  € 8940,00.

L’arrestato è stato tradotto presso la propria abitazione agli aa.dd. in attesa di essere giudicato per direttissima.