Campania Emergenza: dal 30 marzo attive ambulanze ad alto biocontenimento per covid-19

Raffaele Carlino

aprile 4, 2020

200 visualizzazioni

(Anna Smimmo)- Campania Emergenza S.R.L. dal 1994 è gestore della logistica sanitaria per conto di Aziende Sanitarie Locali e Strutture Ospedaliere Private accreditate con il S.S.R. e S.S.N. Attualmente l’azienda gestisce postazioni 118 e postazioni di trasporto secondario per conto dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 3 Sud presso l’ospedale di Sorrento, Vico Equense, Ospedale di Boscotrecase, di Torre del Greco, rete Ima; fornitore  dei servizi di trasporto secondario per conto dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord Ospedale di Pozzuoli, Ospedale di Ischia e Procida nonchè trasporto sangue e plasma; fornitore dell’Azienda Universitaria Vanvitelli e della Azienda Universitaria Federico II di Napoli quale gestore dei servizi sanitari interni ed esterni con ambulanze di rianimazione; fornitore del Presidio Ospedaliero Pineta Grande di Castel Volturno per la gestione di tutta la logistica sanitaria quali trasporto infermi e trasporto sangue, impegnata per la gestione EMERGENZA COVID-19.

Inoltre, si comunica che a far data dal 30 marzo 2020 sono attive le seguenti ambulanze dedicate all’emergenza COVID-19:

la prima ambulanza dedicata ad alto biocontenimento è un veicolo del tipo Unità Mobile di Soccorso Ambulanza dedicata e adibita al trasporto dei pazienti affetti da Covid-19 in respiro spontaneo o assistiti con ventilazione non invasiva. A tetto alto, fornita di tutte le attrezzature di base e di doppie bombole di ossigeno atte a fronteggiare l’enorme flusso di ossigeno. I teli alti ad alto biocontenimento hanno la funzione di isolare la cellula sanitaria dalla parte esterna e di ridurre il contagio al minimo con la parte esterna. Il mezzo di soccorso può trasportare anche due pazienti affetti da COVID-19: uno posizionato in barella e altri posizionati sul sedile laterale del mezzo. Tutta la parte a vista del mezzo di soccorso ivi compresi i sedili sono stati rivestiti da particolari teli per ridurre al minimo la contaminazione delle parti della cellula sanitaria. Vedasi alcune foto illustrative di alcuni mezzi.

la seconda ambulanza invece è dotata di barella speciale ad alto contenimento. La barella di isolamento viene utilizzata principalmente per l’isolamento e il trasporto di pazienti con potenti malattie infettive respiratorie, prevenendo la diffusione di agenti patogeni, riducendo i tassi di infezione del personale medico. La cabina adotta una plastica atossica trasparente di alta qualità, sigillabile con cerniera di sicurezza.

Una ventola di aspirazione espelle l’aria presente all’interno della barella dopo averla ripulita con un filtro posto in prossimità dello scarico in modo tale da creare un ambiente a pressione negativa, mentre l’aria esterna viene immessa dopo essere stata ripulita da un apposito filtro di ingresso. l’aria all’interno viene fatta circolare per essere mantenuta fresca, mentre qualsiasi agente contaminante interno ed esterno viene isolato.

La barella per biocontenimento previene la diffusione di agenti patogeni durante il trasferimento del paziente e riduce la possibilità di contagio del personale sanitario.

Condivi il post su: