Interdittiva antimafia per la ditta. Il Tar di Latina sospende il provvedimento.

Raffaele Carlino

aprile 24, 2020

191 visualizzazioni

FONDI- (Anna Smimmo) – Sospesa l’interdittiva antimafia e udienza di merito fissata per il 24 giugno 2020. Questo quanto deciso dal Tar di Latina a seguito della camera di consiglio del 22 aprile svoltasi in videoconferenza. I giudici amministrativi sono stati chiamati a pronunciarsi sul ricorso presentato da una società cooperativa, assistita dagli avvocati Maria Letizia Bortone ed Emiliano Buffardi, che ha richiesto l’annullamento (previa sospensiva) dell’interdittiva antimafia a firma del prefetto “mai notificata” e risalente a gennaio scorso. Alla base del provvedimento, il fatto che questa società alla data di emissione dell’interdittiva fosse composta in buona parte da persone inserite anche in un’altra società già ritenuta a rischio infiltrazione. Nel caso di specie, il provvedimento prefettizio è scaturito dal timore di esposizione al condizionamento della famiglia D’Alterio. Tramite il ricorso, i legali che assistono la società cooperativa hanno fatto rilevare che tutte le persone di questa società sono incensurate, contestando in toto dunque l’interdittiva. Il Tar- “alla prima deliberazione consentita in sede cautelare e salvi i dovuti approfondimenti del merito”- ha ritenuto che “la posizione di parenti o affini dell’imprenditore possa assurgere a presupposto di una misura interdittiva solo se preceduta da specifica valutazione delle circostanze, mentre non possa da sola giustificare la misura alla stregua di un generico giudizio di probabilità”. Viene quindi rilevato che “detta valutazione specifica non emerge dal provvedimento impugnato”. Di qui la decisione di sospendere l’efficacia fissando una udienza di merito ravvicinata anche in relazione alle “esigenze di sicurezza pubblica e di trasparenza dei mercati”. Si tornerà in aula a giugno.

Condivi il post su:

TEANO- Sinergia Scuola-Comune per la consegna di dispositivi per la DAD all’Alberghiero

Raffaele Carlino

aprile 9, 2020

238 visualizzazioni

TEANO- (Anna Smimmo)-Il coronavirus e le scuole chiuse hanno forzato l’utilizzo delle piattaforme digitali per l’istruzione usufruendo di una didattica a distanza o e-learning.

Tra le tante iniziative attivate e supportate dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Annamaria Orso dell’Istituto Alberghiero Teano-Cellole, è stato disposto un aiuto concreto a quelle famiglie in situazioni di svantaggio economico in tale momento drammatico che si sta vivendo,  privi di mezzi come il computer, un tablet, per poter garantire la partecipazione alle lezioni scolastiche on-line dei propri figli. Un servizio messo in campo dal Dirigente Scolastico dell’Istituto Alberghiero di Teano con il supporto dell’Amministrazione comunale di Teano.

La grande disponibilità e capacità del Sindaco della cittadina dott. Dino D’Andrea è stata immediata, attivandosi tempestivamente, insieme alla Protezione Civile per la consegna a domicilio dei dispositivi agli studenti interessati, sebbene dislocati nei diversi comuni limitrofi. Anche agli allievi per la sezione dell’Alberghiero di Cellole sarà garantito la stessa modalità di studio.

Un’azione importante che ha garantito la consegna in sicurezza evitando ogni assembramento in loco. Il Dirigente Scolastico, inoltre, ringrazia il Sindaco per il suo proficuo intervento a beneficio della comunità scolastica.

Condivi il post su:

La Croce Rossa chiede aiuto: abbiamo bisogno di donazioni alimentari

Raffaele Carlino

aprile 4, 2020

78 visualizzazioni

Mondragone- (Anna Smimmo) – La Croce Rossa di Mondragone chiede aiuto. In questi giorni frenetici in cui tanti volontari stanno profondendo il massimo impegno, il gruppo della Cri si rivolge alla città. Presto mancheranno le scorte alimentari: purtroppo i restringimenti stanno costringendo moltissimi padri di famiglia a non poter lavorare e provvedere al sostentamento della propria famiglia. C’è quindi urgente bisogno di donazioni, presto molte famiglie Mondragonesi potrebbero trovarsi senza viveri. L’appello è agli imprenditori, alle persone di buon cuore che possono permettersi un’offerta.
Ecco l’appello:

Abbiamo bisogno del vostro AIUTO!!
Purtroppo i viveri di prima necessità già presenti nella nostra sede non bastano a coprire il fabbisogno di tutte le famiglie…e purtroppo le richieste di aiuto alimentare che si aggiungono ogni ora sono troppe!! Ci appelliamo al vostro buon CUORE….nessuna famiglia vogliamo lasciare indietro in questo momento di emergenza…non vogliamo e non possiamo!! Oggi abbiamo provveduto a distribuire pacchi per 60 famiglie a domicilio….ce ne aspettano altre 280 che aumentano ogni ora!! Troverete un carrello all’ingresso di ogni supermercato di Mondragone con una nostra locandina, potete mettere la vostra donazione nello stesso…provvederemo noi personalmente al ritiro a fine giornata. Non ci sono i volontari di Croce Rossa presenti al supermercato poiché siamo tutti impegnati alla distribuzione alimenti, alla spesa a domicilio e farmaci in collaborazione con il Comune di Mondragone e alla distribuzione mascherine!! Non lasciamo da sola la nostra comunità più debole….ora più che mai c’è bisogno di UMANITÀ!!!
GRAZIE A TUTTI!!!”.

Condivi il post su:

Campania Emergenza: dal 30 marzo attive ambulanze ad alto biocontenimento per covid-19

Raffaele Carlino

aprile 4, 2020

125 visualizzazioni

(Anna Smimmo)- Campania Emergenza S.R.L. dal 1994 è gestore della logistica sanitaria per conto di Aziende Sanitarie Locali e Strutture Ospedaliere Private accreditate con il S.S.R. e S.S.N. Attualmente l’azienda gestisce postazioni 118 e postazioni di trasporto secondario per conto dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 3 Sud presso l’ospedale di Sorrento, Vico Equense, Ospedale di Boscotrecase, di Torre del Greco, rete Ima; fornitore  dei servizi di trasporto secondario per conto dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord Ospedale di Pozzuoli, Ospedale di Ischia e Procida nonchè trasporto sangue e plasma; fornitore dell’Azienda Universitaria Vanvitelli e della Azienda Universitaria Federico II di Napoli quale gestore dei servizi sanitari interni ed esterni con ambulanze di rianimazione; fornitore del Presidio Ospedaliero Pineta Grande di Castel Volturno per la gestione di tutta la logistica sanitaria quali trasporto infermi e trasporto sangue, impegnata per la gestione EMERGENZA COVID-19.

Inoltre, si comunica che a far data dal 30 marzo 2020 sono attive le seguenti ambulanze dedicate all’emergenza COVID-19:

la prima ambulanza dedicata ad alto biocontenimento è un veicolo del tipo Unità Mobile di Soccorso Ambulanza dedicata e adibita al trasporto dei pazienti affetti da Covid-19 in respiro spontaneo o assistiti con ventilazione non invasiva. A tetto alto, fornita di tutte le attrezzature di base e di doppie bombole di ossigeno atte a fronteggiare l’enorme flusso di ossigeno. I teli alti ad alto biocontenimento hanno la funzione di isolare la cellula sanitaria dalla parte esterna e di ridurre il contagio al minimo con la parte esterna. Il mezzo di soccorso può trasportare anche due pazienti affetti da COVID-19: uno posizionato in barella e altri posizionati sul sedile laterale del mezzo. Tutta la parte a vista del mezzo di soccorso ivi compresi i sedili sono stati rivestiti da particolari teli per ridurre al minimo la contaminazione delle parti della cellula sanitaria. Vedasi alcune foto illustrative di alcuni mezzi.

la seconda ambulanza invece è dotata di barella speciale ad alto contenimento. La barella di isolamento viene utilizzata principalmente per l’isolamento e il trasporto di pazienti con potenti malattie infettive respiratorie, prevenendo la diffusione di agenti patogeni, riducendo i tassi di infezione del personale medico. La cabina adotta una plastica atossica trasparente di alta qualità, sigillabile con cerniera di sicurezza.

Una ventola di aspirazione espelle l’aria presente all’interno della barella dopo averla ripulita con un filtro posto in prossimità dello scarico in modo tale da creare un ambiente a pressione negativa, mentre l’aria esterna viene immessa dopo essere stata ripulita da un apposito filtro di ingresso. l’aria all’interno viene fatta circolare per essere mantenuta fresca, mentre qualsiasi agente contaminante interno ed esterno viene isolato.

La barella per biocontenimento previene la diffusione di agenti patogeni durante il trasferimento del paziente e riduce la possibilità di contagio del personale sanitario.

Condivi il post su:

Mondragone, misure di sostegno sociale ed economico per l’emergenza Covid-19

Raffaele Carlino

aprile 2, 2020

232 visualizzazioni

MONDRAGONE- (Anna Smimmo)- Si comunica alla città che sul sito istituzionale del Comune di Mondragone (www.comune.mondragone.ce.it) sono scaricabili i modelli di presentazione della domanda per ottenere il Buono spesa per l’acquisto di alimenti di prima necessità così come deliberato dalla G.C. in seguito all’Emergenza Covid-19. Tale contributo straordinario è destinato ai nuclei familiari che si trovano in stato di bisogno in seguito all’emergenza epidemiologica covid-19. La domanda per ottenere il contributo straordinario deve pervenire agli Uffici Comunali entro il 6 aprile 2020 in modalità online, o tramite fax o via email o via pec.

Continua dunque l’impegno di questa amministrazione ad arrivare a tutte le opportunità concessegli al fine di agevolare i cittadini in questa difficile fase che la comunità sta vivendo.

Tutte le informazioni riportate nell’informativa del sindaco dott. Virgilio Pacifico.

 

 

Condivi il post su:

Cellole, le 6 proposte del gruppo “Cellole Libera” per l’emergenza COVID-19

Raffaele Carlino

aprile 1, 2020

140 visualizzazioni

Cellole- (Anna Smimmo) -Riceviamo e pubblichiamo l’informativa del Gruppo politico Cellole Libera.

“Ci sono momenti nella vita in cui dobbiamo fermarci e riflettere su ciò che accade intorno a noi. La Pandemia che ci ha travolti oggi, è uno di quei momenti. Con tutte le sue conseguenze drammatiche, anche economiche e sociali per la nostra comunità. Ed in questa “tempesta furiosa” ed inaspettata ci si siamo ritrovati smarriti, fragili ed impauriti come ci ha illuminato qualche giorno fa Papa Francesco. Ma ognuno di Noi, con grande responsabilità e senso collettivo, sta remando nella stessa barca. Tutti Uniti per superare la tempesta: cittadini. Professionisti, Associazioni del territorio. Ognuno di Noi sta facendo la propria parte per il prossimo, consapevoli che solo insieme possiamo farcela. Senza lasciare nessuno indietro. Nel rispetto della propria etica e morale, del proprio modus vivendi ed agendi, nel silenzio delle proprie coscienze. Nel rispetto anche della propria coscienza politica, operando nell’interesse di tutti, nessuno escluso. Percorrendo l’unica strada che conosciamo: quella del rispetto delle regole, della correttezza e della trasparenza. Avendo sempre cura della inviolabilità della sfera personale di chi è in difficoltà e della sua dignità. In questi giorni terribili, abbiamo ascoltato le istanze dei cittadini più colpiti da questa Pandemia e sentito l’obbligo morale e civico di formulare una proposta di Misure di sostegno sociale ed economico in favore delle fasce deboli, dei commercianti, degli anziani, diversamente abili e dell’intera popolazione e di sottoporla all’attenzione della Commissaria Dott.ssa Macchiarella, nello spirito di collaborazione  ed impegno civico. Perché nessuna voce resti inascoltata”- dichiara l’avv. Cristina Compasso. Ecco le Proposte di Misure di sostegno sociale ed economico in favore delle fasce deboli, dei commercianti e dell’intera popolazione, inviate al protocollo dal gruppo “Cellole Libera” al Commissario Dott.ssa Macchiarella. Erogazione di “Buoni Spesa” Alimentari. Alla luce della nuova Ordinanza della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020 sulla Solidarietà Alimentare Urgente, per garantire una maggiore trasparenza ed equità sociale, si propone che la somma di euro 72.409,81, attribuita in quota a Comune di Cellole, venga utilizzata mediante l’erogazione esclusiva di buoni spesa spendibili per acquisto di beni prima necessità, elargiti dall’ufficio delle Politiche sociali previa presentazione di apposito modello dei cittadini più bisognosi, con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico, e individuati sulla scorta dei dati in possesso dell’Ente. Integrazione del suddetto fondo di Solidarietà Alimentare: Apertura di apposito Conto Corrente bancario o postale “dedicato”, onde far confluire ulteriori eventuali donazioni spontanee e liberali, come previsto dalla ordinanza della Protezione Civile n.658 e possibilità di effettuare donazioni liberali sul suddetto Conto Corrente bancario o postale dedicato.

Per gli esercizi commerciali e per le attività produttive sottoposti a chiusura dal D.P.C.M. del 11 /03/2020: Istituzione di un Fondo di Solidarietà per l’erogazione di un contributo una tantum di € 1.500,00, da ripetere in caso di perdurante stato di emergenza sanitaria. Azzeramento delle imposte comunali in relazione al periodo interessato alla chiusura delle attività. Per le famiglie in stato di bisogno: la previsione di card o voucher sociali (buoni spesa) e buoni farmaceutici, quali strumenti da somministrare una tantum o in maniera periodica su comprovate necessità. Per gli anziani, per i disabili, per le persone che versano in stato di abbandono familiare o di emarginazione sociale: la possibilità di distribuire loro pasti attraverso la cooperazione di ristoranti della zona (o attraverso il servizio di mensa scolastica per il momento sospeso). Per tutti i cittadini, con particolare riguardo agli anziani: istituzione presso l’Ente di uno “Sportello Amico” di ascolto e supporto psicologico curato dagli Psicologi per l’Emergenza dell’associazione “VAB Campania presso Protezione Civile Regionale” per coloro che ne sentano la necessità perché soli, impauriti o incapaci di gestire, in questo momento, le proprie emozioni. Queste le 6 proposte del Gruppo “Cellole Libera”.

Cristina Compasso, Marco Canzani, Giovanni Di Meo, Loredana Manfredi, Marianna Mauriello, Giusy Pecoraro, Vincenzo Pezzulo, Modesto Verrengia Mario Nardella Gaetano Palmieri

Condivi il post su:

“MARZO IN ROSA 2020” A MONDRAGONE: UN MESE DEDICATO ALLE DONNE.

Raffaele Carlino

marzo 3, 2020

310 visualizzazioni

(Anna Smimmo)- A Mondragone ci si prepara al “Marzo in Rosa III Edizione”: si parte giovedì 5 marzo 2020 per concludere domenica 15 marzo. Ci saranno nemerosi appuntamenti tra arte, musica, letteratura e tanto altro (come da calendario che alleghiamo con la locandina).
La consigliera avv. Teresa Lisa Pagliaro ci racconta la storia di questo progetto: “il progetto di marzo in Rosa nasce dall’impegno comune con il territorio, infatti, è sponsorizzato dal tessuto produttivo della città. Con il patrocinio morale dell’ente e ben venga che sia così, poiché vogliamo che le casse dell’ente siano dedicate ai servizi. Si è organizzato il tutto in collaborazione con l’ass.ne EVA (É VIETATO ASTENERSI), un’associazione di donne impegnate sul territorio per la promozione culturale delle pari opportunità. Con grande soddisfazione siamo arrivate alla terza edizione di ‘Marzo in Rosa’, iniziativa nata dall’esigenza di andare a promovere i diritti delle donne e delle pari opportunità, scegliendo un tema particolareggiato e diverso per ogni edizione”– prosegue entusiasta Pagliaro che, insieme a Titti Sciaudone, ha organizzato una serie di eventi su un tema per nulla scontato.
“Quest’anno, con un po’ di coraggio e una serie di valutazioni, ci siamo focalizzate sul tema ‘LA VIOLENZA DI GENERE’. Può sembrare facile poterne parlare ma in realtà oltre ad essere una nozione molto complessa é anche molto abusata. E non é solo femminicidio ma tanto altro ancora. La scelta metodologica in questa iniziativa è stata quella di comunicare sul tema attraverso il teatro, la musica e la fotografia, anche se non mancheranno momenti di approfondimento sulla mappatura del fenomeno. Troppe le occasioni in cui le donne si trovano a dover soccombere,subire e soffrire”– aggiunge Titti Sciaudone, consigliera comunale, andando ad evidenziare quanto sia importante parlarne ancora e tanti sono ancora gli obiettivi da raggiungere. Il tutto é sintomo di una società ancora molto misogina e sessista. Bisogna informare, sensibilizzare e fare squadra.
Appuntamenti da non perdere!

Condivi il post su:

Cellole, Compasso: “Parcheggi Rosa, nuova iniziativa per le neomamme”

Raffaele Carlino

febbraio 29, 2020

339 visualizzazioni

CELLOLE-(Anna Smimmo)- Un altro traguardo dell’amministrazione Compasso giunge in città: l’arrivo degli STALLI ROSA. Il contrassegno per gli “stalli rosa” è un permesso che intende agevolare la sosta, all’interno di aree segnalate da una cartellonistica verticale e da strisce rosa sull’asfalto, alle donne in stato di gravidanza e a mamme con neonati al seguito, offrendo un’opportunità di parcheggio senza difficoltà nei luoghi da loro più frequentati e dove la sosta è problematica, nel rispetto della regolamentazione della zona in cui si parcheggia. Esso permette alle donne residenti a Cellole in stato di gravidnza o con prole neonatale, in possesso della patente di guida di cat. B o superiore ed in corso di validità, con disponibilità di autoveicolo proprio o concesso in uso, la possibilità di ottenere un Contrassegno Identificativo Temporaneo (C.I.T.) che consenta al veicolo da loro condotto la sosta nei “Parcheggi Rosa”.

Il C.I.T. potrà essere rilasciato al soggetto evente diritto previa richiesta scritta. L’istanza dovrà contenere le generalità del richiedente, i dati identificativi del veicolo e la presa d’atto che in caso di sopravvenuta mancanza di requisiti richiesti, il contrassegno non potrà più essere utilizzato e dovrà essere tempestivamete restituito. Inoltre, alla richiesta del C.I.T., dovranno essere allegati:

– il certificato medico in originale redatto dal medico specialista oppure la dichiarazione della data di nascita del figlio;

-copia della patente di guida e della carta di circolazione del veicolo e/ o dei veicoli.

Per ulteriori informazione ci si potrà rivolgere all’Area del servizio della Polizia Municipale il quale dovrà provvedere a ricevere le domande di richiesta del Contrassegno.

“GLI STALLI ROSA: un omaggio dedicato alle mamme, che rappresenta anche un forte segnale di senso civico e di civiltà. Nato dal desiderio di riservare anche a Cellole, alla pari di tutte le città moderne, parcheggi Rosa alle donne in gravidanza o con neonati di età inferiore ad un anno. Con la certezza che tutti noi rispetteremo e faremo buon uso di questi parcheggi riservati”- è quanto afferma l’ex sindaca avv. Cristina Compasso con immensa soddisfazione sulla sua pagina facebook.

Un’amministrazione sensibile e attenta a perseguire politiche di sostegno alla famiglia, alle donne e alla sensibilità dei propri cittadini.

 

Condivi il post su:

MONDRAGONE, CORONAVIRUS: SCUOLE CHIUSE FINO AL 3 MARZO 2020.

Raffaele Carlino

febbraio 28, 2020

423 visualizzazioni

MONDRAGONE-(Anna Smimmo)- Si prendono sempre più provvedimenti su tale situazione. Il Sindaco dott. Virgilio Pacifico, con l’ordinanza sindacale n.10 del 28-02-2020, comunica la chiusura di tutte le scuole cittadine, pubbliche e private, di ogni ordine e grado, compresi gli asili nidi, fino al 3 marzo 2020, al fine di consentire il trattamento straordinario di disinfezione. Il trattamento di disinfezione sarà effettuato dalle ore 8.30 alle ore 18.30 ininterrottamente per cui i Responsabili degli istituti dovranno garantire l’accesso ai plessi scolastici negli orari sopra indicati e nei giorni previsti dal presente calendario, lo stesso verrà effettuato con prodotti a base di sali quaternari di ammonio, attivi su batteri e virus lipofili. Prima della riapertura delle scuole, il personale ausiliario dovrà provvedere ad aerare i locali e lavare le superfici. Questa decisione è  scaturita dopo frenetiche giornate di lavoro, registrando i primi casi di contagi COVID-19 anche nella Regione Campania, ricordiamo la donna 24enne di Caserta risultata positiva all’esito del campione.

Condivi il post su:

TAEKWONDO TEAM PENGUE: BRONZO A MARIO VENEZIANO IN SLOVENIA

Raffaele Carlino

febbraio 25, 2020

254 visualizzazioni

(Anna Smimmo)- Il 22 febbraio a Lubiana si è svolto il Campionato Internazionale G1 “Slovenia Open”. Più di 1000 atleti partecipanti provenienti da tutti i paesi Europei. Il Maestro Gennaro Pengue con due atleti conquista un’importante medaglia di bronzo andata a Mario Veneziano -48 kg junior che si impone sul nazionale sloveno fermandosi successivamente con il croato per soli 5 punti punti di differenza (ottima prestazione per Mario). Gennarelli Federica -37 kg cadetta pur disputando un ottimo incontro non è bastato per vincere la tedesca che ha avuto la meglio anche se per un solo punto di differenza (16-15).

“Avevamo il bisogno di confrontarci all’estero per testare la preparazione dei nostri ragazzi, hanno risposto bene ma bisogna sistemare i dettagli che fanno la differenza in certe competizioni”– afferma il Maestro Pengue.

Condivi il post su: