UNA PINACOTECA PER SAN ROCCO: L’UOMO CHE NON CHIESE MA DIEDE CON AMORE.

Vincenzo Buffardi

aprile 10, 2021

59 visualizzazioni

 

(Anna Smimmo) – San Rocco, una nuova casa per la pinacoteca nazionale, sul territorio italiano, per i tanti quadri che lo raccontano nella vita operosa, piena, ardente, al servizio di Dio e dei fratelli bisognosi.

E’ questo il messaggio, ed invito, rivolto a sindaci, parroci, comunità e a quanti vogliano aiutarlo nella bella impresa che Fratel Costantino, instancabile fondatore ed anima dell’Associazione europea Amici di San Rocco, manda all’Italia tutta, terra dove il Santo pellegrino, ancor oggi attuale, trascorse molti anni della sua vita, al servizio dei malati, e che, da sempre, lo venera.  Un’occasione da non perdere perché tanti sono i fedeli che guardano a San Rocco con occhi e cure speciale.

Solo in Italia si contano tra chiese, cappelle, santuari ed oratori oltre tremila, ed e patrono di ben 1889 comuni italiani.

Chi non conosce o ha sentito il nome di San Rocco ?

L’invito di Fratel Costantino De Bellis, il quale è cresciuto a pane e san Rocco, visto che ne è il patrono della sua città  natale Stornara nel verdeggiante tavoliere delle Puglia in provincia di Foggia che, ogni anno, anima un bel concorso nazionale di pittura per pennelli italiani, affinché seguendo l’esempio artistico e creativo del Tintoretto, diano forma e corpo al Santo: “Questo progetto servirà a divulgare ancora di più la figura di San Rocco e sarà una grande potenzialità per chi aprirà braccia, mente, cuore e trovando dei locali idonei al progetto darà vita alla pinacoteca di San Rocco.

La pinacoteca nazionale dedicata a San Rocco ospiterà oltre 20 dipinti di pregio che sono un diadema di bellezza e di devozione. Una nuova gemma nella corona per dare luce e bellezza alla devozione verso San Rocco. ”

Per chi ancora non lo sapesse, a Capriati a Volturno in provincia di Caserta già esiste un grande museo che, Fratel Costantino ha dato vita, dove perdersi nelle tante stanze ed osservando immagini, grandi, piccole, in legno dipinto, su tela, del pellegrino di Dio è veramente appagabile spiritualmente e culturalmente.

La pinacoteca, avrà ingredienti necessari a far contemplare la santità di un uomo vissuto nel trecento, ed oggi ancora attuale nel suo carisma di perfetta carità e taumaturgo nelle pestilenze ed epidemie.

Gli amministratori locali sopratutto dove esiste ed è radicato il culto a San Rocco, di prendere in esame questa bellissima ed irreperibile proposta lanciata oggi dall’associazione Europea Amici di San Rocco, guidata da Fratel Constantino (in basso in foto), per dare un ruolo di primo piano alla stessa comunità a livello nazionale, guardando all’impatto sociale e culturale che avrà il luogo ospitante.

Intravediamo davvero un progetto arduo, pieno di successi e ricco di buoni propositi per il bene comune e la tenacia nel tenere viva la fiamma. La santità di San Rocco di Montpellier, l’uomo che non chiese ma diede con amore.

Condivi il post su:

Tim music, l’artista mondragonese Joseph Foll riceve il premio “Musica contro le Mafie”

Vincenzo Buffardi

marzo 8, 2021

159 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – L’artista mondragonese Joseph Foll è volato a Sanremo, nella settimana del Festival, appena conclusa da pochi giorni. Gli viene conferito la “Menzione Speciale” del premio “Musica contro le Mafie” da parte della Tim Music. Un riconoscimento che giunge in conclusione di un percorso che parte lo scorso ottobre, quando il cantautore partecipa come solista (senza la band) al contest indetto da Musica contro le Mafie, un’associazione della rete di Libera che porta avanti un impegno sociale da anni, con la canzone “Sbadiglio”.
Un’artista sempre in giro per l’Italia e per l’Europa, insieme alla sua compagna di vita, la chitarra, ed ha aperto concerti di artisti del calibro di Gogol Bordello Morgan, Mogol, Tricarico, Enzo Gragnaniello, Tonino Carotone e Foja. Migliaia i live svolti in ogni dove, prima dello stop dello scorso marzo a causa della pandemia per Covid-19.
La città di Mondragone é orgogliosa di avere un giovane artista dal genere del tutto diverso e caratteristico nello stile ma molto, molto determinato a lasciare il segno.

Condivi il post su:

Il 20 marzo si terrà l’evento “I pericoli del web”, professionisti a confronto.

Vincenzo Buffardi

marzo 5, 2021

187 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – Riceviamo e pubblichiamo.

Il giorno 20 Marzo alle ore 17:00 si terrà l’evento “I pericoli del web: osservazioni e precauzioni per la salvaguardia dei minori”.

L’evento è stato promosso dall’Ass. Fraternitas Onlus del Dott. Giuseppe Guglielmo Leggiero. Il progetto parte da uno studio di carattere scientifico attraverso cui è stata evidenziata l’esistenza di un “apprendimento subliminale” che attecchisce in particolar modo tra i minori, specie tra quelli con una struttura di personalità più fragile. Purtroppo i fatti di cronaca, le denunce da parte degli ospedali per aumento di casi di autolesionismo ed etero-lesionismo, che in seguito ad indagini giudiziarie sono stati ricondotti a giochi-sfide e video diffusi in rete, ci danno ad intendere dell’emergenza di porre un “sistema di regolazione” dell’informazione, che possa proteggere i minori dai messaggi di violenza proposti in modo subliminale o diretto dalla parte “oscura” del web.

Proponiamo in questa occasione di svolgere una attività formativa di fondamentale importanza: comprendere e riflettere sulle cause che spingono i giovani ad intraprendere determinate scelte o ad affidarsi a giochi manipolativi, attraverso una attenta analisi della condizione socio-culturale attuale; acquisire informazioni tecnico-scientifiche sulle dinamiche proprie di tali sistemi, che subdolamente si insinuano nelle nostre case, raggiungendo con facilità i nostri dispositivi di comunicazione. Verranno forniti dettagli su come poter porre rimedio a tali minacce grazie ad un team di professionisti nell’ambito della sicurezza informatica di fama internazionale.

Per tale evento si è provveduto a coinvolgere professionisti di diversi settori istituzionali, tecnico-scientifici e psico-sociali, con conclamate competenze e ampia esperienza nel settore professionale di riferimento. Tali professionisti si sono pronunciati positivamente per tale missione di sostegno sociale ed educativo mettendo a servizio le proprie conoscenze e competenze. 

Riportiamo in allegato i nomi con breve curriculum dei relatori che parteciperanno all’evento.

Condivi il post su:

Incontro organizzato per una società fondata sulla “fraternità e l’amicizia sociale”  

Vincenzo Buffardi

febbraio 17, 2021

58 visualizzazioni

 

(Anna Smimmo) – Viviamo un momento storico difficile e complesso, caratterizzato da grandi difficoltà e grandi sofferenze.

L’Italia ed il mondo intero sono stati colpiti da una terribile pandemia che allo stato attuale ha causato nel mondo 108.684.743 contagiati e 2.399.103 morti, in Italia 2.636.738 contagiati e 91.273 morti.

Con gli ammalati da Coronavirus e con le conseguenti morti si sono generate gravissime conseguenze sotto il profilo  della salute in generale, sotto il profilo lavorativo, economico finanziario, educativo, formativo, psicologico.   L’Umanità  intera  si è  trovata nuda di fronte agli eventi  della storia naturale e si è compreso che è molto importante, per affrontare le difficoltà della vita personale, familiare, sociale, della propria comunità  particolare e di quella mondiale, bisogna essere uniti e lavorare insieme per darsi una mano reciproca.

Dalle difficoltà, specialmente, quando ci si trova  impreparati e nudi, si può uscire solo unendosi.

Per affrontare il cammino, per rimettere in moto la società è indispensabie essere uniti e trattarsi come fratelli, sapendo che solo trattandosi da fratelli possiamo generare nel mondo condizioni di serenità, di benessere, di equità, di giustizia, di pace.

Alla luce di queste considerazioni il Forum delle Associazioni sociosanitarie con l’Associazione Medici Cattolici di Napoli ha  voluto porre al centro dell’attenzione l’Enciclica di Papa Francesco “FRATELLI TUTTI”  sulla  fraternità e l’amicizia sociale con un webinar che si terrà sabato 20 febbraio con inizio alle ore 18,00 su piattaforma zoom.

Per seguire l’incontro il link ZOOM  è  (https://itlav.zoom.us/j/94993387770)

A  partecipare ci saranno:

 Padre Domenico Marafioti –  Preside  Emerito  Facoltà teologica  Italia  Meridionale

Come   moderatore, Carlo   Ruosi . Vicepresidente Amci – Napoli

Per portare contributi :

 Giuseppina  Ricciardi  – Presidente AMCI San Luca –Napoli

Aldo  Bova  – Presidente Forum delle Associazioni  sociosanitarie

Paola  Mancini – Componente Direttivo  nazionale  MpV

Vincenzo  Saraceni- Segretario nazionale – AMCI

 Per trarre   conclusioni :

Filippo  Boscia – Presidente nazionale  Associazione Medici Cattolici Italiani. 

E’ interessante, utile ed educativo conoscere, far conoscere, maturare dentro  i valori ed il modo di agire che Papa  Francesco presenta nella sua Enciclica sulla fratellanza e l’amicizia sociale. E’ utile comprendere l’insegnamento di Francesco e lavorare, affinchè lo faccia proprio il mondo intero.  Noi vogliamo porci con l’evento organizzato nel filone di coloro che diffondono la  parola di Papa  Francesco, convinti di lavorare per una società migliore, che per essere tale deve essere fondata, nella concretezza, sull’Amore .

Condivi il post su:

Alessia Moio ispira il pittore Gigi Barone

Vincenzo Buffardi

gennaio 28, 2021

212 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – Il suo nome è Gigi Barone, napoletano DOC, ormai Pittore affermato ed artista preparato e colto.

Ha studiato sotto la guida di un noto architetto genovese, apprendendo presto l’arte del design e contemporanemente frequentava il liceo artistico.
Il suo amore per la Pittura comincia giovanissimo.
Ha venduto innumerevoli opere di pregiatissimo livello in quasi tutta Italia, Olanda, Germania e negli stati Uniti.
Sono passati ormai quasi 50 anni che il ritrattista-pittore ha elaborato una tecnica propria, lo si evince dall’autenticità e i soavi colori e tecniche che adopera con maestria nei suoi bellissimi ritratti.
Il Maestro Barone conosce la popolare cantante/attrice/musicista Alessia Moio in uno dei suoi spettacoli e resta affascinato dalla sua voce e dal suo innato talento, tanto da desiderare di immortalare l’artista in un suo quadro.
La sua pittura ricorda quella dei grandi Maestri del passato, le sue velature rifiniscono l’opera donando i giusti toni e luce.
Le sue opere si trovano nel museo dell’aeronautica a Capua ( Tecnam ) Italy.

Alleghiamo il link della pagina Facebook del pittore Gigi Barone https://www.facebook.com/gmail.com.gigibarone/

Infine, alleghiamo anche il canale YouTube dell’artista Alessia Moio

https://youtube.com/c/AlessiaMoio

 

Condivi il post su:

“La rivincita degli sfigati di Bagnoli” un romanzo di Amedeo Caramanica.

Vincenzo Buffardi

gennaio 18, 2021

111 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – “LA RIVINCITA DEGLI SFIGATI DI BAGNOLI” é un romanzo, di Amedeo Caramanica, in omaggio ai poliziotti di periferia del Commissariato di Polizia di Bagnoli, che coinvolge ed emoziona e si sofferma sull’annoso problema della bonifica dell’ex Italsider di Bagnoli. Fa conoscere il quartiere di Bagnoli, i problemi del carcere minorile di Nisida e spazia nelle zone limitrofi: Coroglio, Agnano, Pozzuoli, Quarto e nella restante zona flegrea, richiama la zona domitia, come Castel Volturno e Mondragone, e sfocia nella pandemia del coronavirus.

Appena la pandemia ci permetterà di ritornare alla vita normale, tale opera sarà lanciato a Mondragone, con una presentazione in presenza o attraverso i social. Per qualsiasi informazione sul libro contattare l’autore su Facebook. 

Condivi il post su:

Dona il 5xMille all’Ass.ne Riviera Domitia.

Raffaele Carlino

giugno 15, 2020

530 visualizzazioni

Castel Volturno- Mondragone- Cellole- Falciano del Massico- Roccamonfina-Sessa Aurunca

(Anna Smimmo)- Per sostenere le iniziative dell’Ass.ne- no profit- Riviera Domitia vi invitiamo a donare il 5 x mille riportando nella dichiarazione dei redditi il C.F.95009880618 e ad aiutarci e a stimolarci a fare sempre di più e a suggerirci nuove idee innovative.

Oltre ad aver istituito il PREMIO VENERE SINUESSANA, l’Ass.ne RIVIERA DOMITIA, presieduta dal Cavalier Vincenzo Buffardi, si interessa nell’organizzazione di convegni per studenti sensibilizzando i giovani al rispetto dell’ambiente e degli animali ma è stata anche ideatrice di “borse di studio” per studenti meritevoli; sostenitrice dei giovani nello sport, cultura, teatro e tanta beneficenza a sostegno di famiglie disagiate.

 

Condivi il post su:

Covid-19, l’Ass.ne Riviera Domitia dona mascherine e augura buona Pasqua.

Raffaele Carlino

aprile 11, 2020

559 visualizzazioni

MONDRAGONE- (Anna Smimmo)- Nell’augurare una buona Pasqua a tutti, l’Ass.ne Riviera Domitia, presieduta dal Cavalier Vincenzo Buffardi e direttivo, ancora una volta è al fianco dei cittadini e delle persone più bisognose donando mascherine. Una solidarietà attiva e partecipata, andando a superare questa fase storica così difficile. Un piccolo gesto (come tanti altri: borse di studio, buono spesa e carte prepagate) che rafforzerà ulteriormente i legami solidali. E’ proprio infatti nei momenti più drammatici che la solidarietà e l’unione devono diventare protagoniste della comune rinascita.

Per chi avesse bisogno di mascherine contattare il commercialista Isidoro Palma 347/8395547 o recarsi direttamente allo studio in Via Fiumara 13, Mondragone.

 

Condivi il post su:

Virus, l’Antica Distilleria Petrone dona uova di Pasqua ai bambini. “Regalare un sorriso di dolcezza”.

Raffaele Carlino

aprile 9, 2020

1547 visualizzazioni

MONDRAGONE-(Anna Smimmo)- Ancora gesti di generosità e solidarietà da parte di aziende campane in questa difficile Emergenza Coronavirus. Parliamo dell’azienda L’Antica Distilleria Petrone, nella persona di Andrea Petrone, la quale ha omaggiato nella giornata di oggi, 9 aprile, 100 kg di dolciumi: cioccolato, ovetti e uova lindt e caffater. Le uova di cioccolato sono state consegnate alla Caritas della Diocesi di Sessa Aurunca, che sta già provvedendo a distribuirle, guidata dal Vescovo Mons. Orazio Francesco Piazza e con l’aiuto di Don Osvaldo Morelli della chiesa di San Rufino di Mondragone.

Le Uova di Pasqua vogliono quindi essere un omaggio ai bambini che appartengono alle famiglie più bisognose per condividere e diffondere un pensiero di festa e di rinascita in ciascuno e quindi per cercare di alleviare, un minimo, il difficile momento che stanno vivendo anche i bambini costretti a stare in casa. “Regalare un sorriso di dolcezza in tutte le case delle persone in difficoltà in questo momento drammatico non solo storico ma sociale ed economico. La nostra attività da codice ateco avrebbe potuto essere aperta ma abbiamo deciso di chiudere per fare un gesto di solidarietà verso gli altri commercianti e di etica verso il nostro amato territorio”– è quanto afferma Andrea Petrone.

Condivi il post su:

A MONDRAGONE PER LA VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

Raffaele Carlino

febbraio 12, 2020

573 visualizzazioni

MONDRAGONE-(Anna Smimmo)- Sabato prossimo 15 febbraio, alle ore 18.30, avrà luogo presso la Sala Conferenze ‘Mario Pacifico’ del Museo Civico Archeologico di Mondragone ‘B. Greco’, la tavola rotonda sul Patrimonio di Conoscenza 2019 dal titolo “La Valorizzazione del Territorio”. Uno dei tanti incontri, già svolti nel mese di dicembre, sui temi centrali della cittadina mondragonese: l’archeologia, l’antropologia e la valorizzazione delle Eccellenze del territorio, andando ad analizzare le potenzialità territoriali, in presenza del primo cittadino Virgilio Pacifico, l’Assessore alla cultura Tina Lavino e il consigliere regionale Campania Giovanni Zannini. Tanti relatori prenderanno parola durante l’incontro in cui si tenderà a promuovere a 360 gradi la cultura e le Eccellenze:
-La soprintendenza Archeologica belle Arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, dott. Mario Pagano;
-il responsabile Soprintenza Archeologica di Mondragone, dott.ssa Antonella Tomeo;
-il direttore Museo Biagio Greco di Mondragone, dott. Luigi Crimaco.
                                                           
              In foto (1) il Sindaco  di Mondragone Virgilio Pacifico e in foto 2 l’assessore alla Cultura Tina Lavino
Incontro moderato dalla dott.ssa Marianna Musella, direttrice del Laboratorio Restauro Museo Civico “B. Greco” di Mondragone. Infine, la serata terminerà con la cerimonia di chiusura e di premiazioni varie come indicato nella locandina.

                                                                                        

Condivi il post su: