ANCI, il sindaco Carlo Montefusco nel direttivo nazionale.

Raffaele Carlino

ottobre 11, 2019

57 visualizzazioni

ROCCAMONFINA-(Anna Smimmo) – Il sindaco di Roccamonfina, dott. Carlo Montefusco, entra a far parte del direttivo nazionale dell’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani). Si tratta di una nomina che riempie di soddisfazione ed orgoglio l’intera amministrazione che va a premiare un lungo percorso politico-amministrativo svolto con responsabilità e rispetto verso le Istituzioni.

“Con la nomina in direzione nazionale dell’ANCI- dichiara il sindaco Montefusco– cercherò di riportare al centro dell’attenzione del governo le potenzialità turistiche ed economiche dei nostri meravigliosi paesi, enormi patrimoni dell’Italia, per natura, storia, bellezza, arte e cultura. Vere risorse ignorate, gioielli dimenticati, lasciati da soli, affidati soltanto all’inventiva ed alla capacità dei sindaci, che s’improvvisano anche manager pur di combattere la crisi dello spopolamento e l’emorragia di giovani in cerca di lavoro”.

Sicuramente il sindaco Carlo Montefusco saprà rappresentare al meglio le esigenze del territorio, nella consapevolezza che solo ripartendo dai nostri territori sarà possibile ridare un nuovo slancio di vitalità all’ azione politica.

Condivi il post su:

Il Falerno entra nell’inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano.

Raffaele Carlino

ottobre 9, 2019

48 visualizzazioni

FALCIANO- (Anna Smimmo)- E’ giunto il verdetto positivo dalla Regione Campania per la  Coltivazione del Falerno e la Vendemmia eroica dell’Asprinio inseriti nell’ Inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano che cataloga il patrimonio culturale immateriale e le pratiche tradizionali connesse alle tradizioni, alle conoscenze, alle pratiche, ai saper fare della comunità campana, così come definite dalla Convenzione UNESCO per la salvaguardia del patrimonio culturale immateriale del 17 ottobre 2003. Pertanto, sicuramente è un momento importante per l’intero Comune di Falciano del Massico che, da oggi, può contemplare la Coltivazione del Falerno nell’Inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano (IPIC).

Un risultato importante, fondamentale, annunciato dal sindaco Ing. Giovanni Erasmo Fava sulla sua pagina facebook: “È un immenso piacere comunicarvi che, grazie alla richiesta del COMUNE DI FALCIANO DEL MASSICO, la Regione Campania con Decreto Dirigenziale n. 205 del 07/10/2019 ha iscritto la “COLTIVAZIONE del FALERNO” nell’inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano. Un risultato prestigioso per la tutela del nostro Vino Falerno, azioni di vero sostegno alle Aziende vitivinicole del territorio. Il nostro faticoso lavoro nella valorizzazione del Falerno che si concretizza con azioni importanti e dimostra come le Istituzioni possono realmente collaborare ed aiutare il settore imprenditoriale. Insieme tutto è possibile”.

Un prodotto di Eccellenza, il Falerno, autentico e naturale che prende colori, profumi e sapori dal microclima in cui si sviluppa. Una tradizione secolare che si tramanda di padre in figlio ed il patrimonio culturale, identitario e paesaggistico, con l’obiettivo di promuovere le eccellenze della città di Falciano del Massico.

Condivi il post su:

Presentazione del testo: “MONDRAGONE. RICERCHE SUL TERRITORIO (XVI-XIX)”, sabato 12 ottobre.

Raffaele Carlino

ottobre 8, 2019

62 visualizzazioni

MONDRAGONE- (Anna Smimmo)- Sabato 12 ottobre 2019, ore 18:00, presso la sala conferenze III Circolo Didattico, via Duca degli Abruzzi, a Mondragone, si terrà la presentazione del volume “MONDRAGONE. RICERCHE SUL TERRITORIO (XVI-XIX)” dei Prof. arch. Francesco Miraglia e del Prof. arch. Corrado Valente.

Interverranno durante la presentazione personalità istituzionali locali e regionali: il sindaco di Mondragone, Dott. Virgilio Pacifico; l’On. avv. Giovanni Zannini, Consigliere regionale della Campania; la dott.ssa  Carmelina Patrì, Dirigente III Circolo Didattico; il Prof. Arch. Cesare Crova dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro; il dott. Umberto Cinque, Presidente OP Domitia Felix; Prof. Arch. Massimo Pica Ciamarra, Pica Ciamarra Associati. Incontro moderato dal giornalista Salvatore Di Rienzo, direttore di Herald Italia e, inoltre, seguirà un momento di dibattito con i partecipanti all’incontro.

Il testo che sarà presentato raccoglie alcuni lavori svolti sulla città di Mondragone e sul territorio: analisi delle caratterizzazioni tecnico-costruttive della torre della marina, che insisteva sulla spiaggia di Mondragone, permettendo di lumeggiarne l’origine e di conoscere il contesto storico e culturale di riferimento; propone nuove informazioni sul palazzo ducale, sulla base di inedite acquisizioni di archivio; infine, analizza le fortificazioni periferiche e ripercorre nascita e sviluppo del centro storico della città, formato dai casali di Sant’Angelo e San Nicola e dal sito murato oggi denominato “Piazza”.

Un’opera che racconta il volto urbanistico del territorio di una città che, con chiarezza e aggiornamenti costanti, fornisce informazioni nei vari ambiti: ricerca e sviluppo, incidenza dell’arte e della cultura, qualità della vita e ambiente.

Un’appuntamento da non perdere per chi ama la propria città, Mondragone!

Condivi il post su:

Ercolano- Domani 30 settembre ore 12, Conferenza stampa: “1 Eat Art Vesuvio Expo”.

Raffaele Carlino

settembre 29, 2019

59 visualizzazioni

ERCOLANO- (Anna Smimmo)- Si svolgerà lunedi 30 settembre alle ore 12:00 presso Le Scuderie di Villa Favorita, la conferenza stampa di presentazione del “1^Eat Art Vesuvio Expo”, evento organizzato dall’Associazione del Miglio in collaborazione con Artesa, Archeoclub, U.N.C.I. Agroalimentare e dall’Associazione Promozione Sociale Jazz and Conversation.

Punto di riferimento riconfermato, la Cittadella della cultura di corso Resina, con una serie di appuntamenti itineranti da Villa Favorita fino ad arrivare a Villa Campolieto. Continua per Ciro Iengo (Presidente dell’Associazione del Miglio), l’impegno per la valorizzazione delle terre del Sud, una vera e propria missione che lo vede fortemente coinvolto- già da diversi anni- a tenere alta l’attenzione sul tema attraverso una serie di appuntamenti ed iniziative. Si tratterà di 4 giorni, in onore della città di Ercolano, che spazierà tra musica, cibo, moda, cultura, artigianato ed arte, grazie ad un imponente cartellone che farà di grande attrazione per i numerosi visitatori che saranno ospiti.

Ci sarà spazio per la memoria di importanti eventi storici:

  • 79/2019- “Ercolano a distanza di secoli dall’eruzione storica del Vesuvio”
  • 1969/2019- ” 50 anni dal cambio del toponimo da Resina ad Ercolano”
  • 1989/2019- “30 anni dalla Magica Notte di Ercolano”, in mondovisione su Rai 1.

Non mancheranno momenti dedicati alle nuove idee e si prefigura come un appuntamento imperdibile grazie ai grandi ospiti che interverranno per rendere più intrigrante tale kermesse. Con l’organizzatore Ciro Iengo parteciperanno alla conferenza stamapa di lunedi: il sindaco della città di Ercolano Ciro Buonajuto, Alfonso Longombardi, Consigliere della Regione Campania e Vice-Presidente Commissione Bilancio, nonchè alcuni degli artisti partecipanti all’evento.

Condivi il post su:

Castel Volturno-“Dal Preliminare al Programma Integrato di Valorizzazione” MASTERPLAN LITORALE Domitio-flegreo.

Raffaele Carlino

settembre 20, 2019

77 visualizzazioni

Castel Volturno-(Anna Smimmo) – L’assessorato all’urbanistica e il Governo del Territorio della Regione Campania comunicano dell’avvio della Programmazione Territoriale e settoriale del famoso “MASTER PLAN DEL LITORALE DOMITIO-FLEGREO”.”DAL PRELIMINARE AL PROGRAMMA INTEGRATO DI VALORIZZAZIONE” che verrà presentato il giorno 24 settembre 2019 a partire dalle ore 10.00 presso il Centro di Aggregazione e legalità della città di Castel Volturno, durante il quale porterà i saluti istituzionali il sindaco Luigi Umberto Petrella. Organizzato in collaborazione con il comune di Castel Volturno, l’ente riserve Volturno-Licola-Falciano nella persona del Presidente Giovanni Sabatino e l’Istituto Alberghiero IPSSART di Teano-Cellole, dirigente scolastica Annamaria Orso. Come da Programma (vedi locandina) per l’occasione saranno presenti il Presidente di Confindustria Caserta Gianluigi Traettino e il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Condivi il post su:

Puc, l’Amministrazione di Mondragone apre a confronto e approfondimento.

Raffaele Carlino

settembre 15, 2019

74 visualizzazioni

Mondragone-(Anna Smimmo) – Il 12 Settembre u.s. si è tenuta, promossa dall’Amministrazione comunale di Mondragone, una manifestazione pubblica per presentare le linee di costituzione del PUC della città curate dallo Studio del Prof. Pica Ciamarra.
Introducendo i lavori, il Vicesindaco, Avv. Francesco Lavanga, ha assicurato che seguiranno numerosi altri incontri per soddisfare la domanda di partecipazione che lo strumento urbanistico sollecita e attiva, per il fatto che provvede a caratterizzare le linee di sviluppo non solo economico, ma anche sociale, culturale e ambientale della comunità locale.
L’incontro di questa mattina – per il Vicesindaco – ha significato solo l’avvio di un percorso che si arricchirà di molte altre occasioni di confronto e di approfondimento.
Il Sindaco, Dott. Virgilio Pacifico, nelle conclusioni dell’incontro, ha tenacemente puntualizzato che, tra i diversi obiettivi propri e tipici dello strumento urbanistico in formazione, la sua Amministrazione intende dare assoluta priorità a tutte le opportunità economiche che l’adozione del Piano è in grado di promuovere, come quella del rilancio delle risorse termali, del sostegno alla vocazione agricola e turistica del territorio, della promozione delle potenzialità di iniziative industriali, produttive e commerciali di qualità e, non ultime, quelle delle imprese di trasformazione.
Ha sottolineato, il primo cittadino, anche il valore fondamentale della progettazione di una riorganizzazione viaria, tra le Porte di Levagnole e dell’Idac e di quella di un ”biolago” da ricollocare sulla fascia costiera al fine di permettere un attracco turistico per soddisfare le esigenze della nautica da diporto.
Infine, ha sottolineato la necessità di valorizzare, attraverso veri e propri Piani di recupero e Integrazione, le periferie di Pescopagano, Mazzafarro, Levagnole e di aree marginali sostenendo iniziative di riqualificazione ulteriori rispetto a quelle già prodotte recentemente.

Condivi il post su:

CELLOLE- #TutticonFiocco, l’amore per gli animali supera la violenza.

Raffaele Carlino

settembre 3, 2019

97 visualizzazioni

CELLOLE- (Anna Smimmo)- “Fiocco, un cagnolino dolcissimo legato ad un albero per le zampe in piazza Raffaello”

Evento di una crudeltà e disumanità infinita, è accaduto ieri sera e si è appreso questa notizia attraverso le pagine facebook di Generazione Aurunca e della prima cittadina avv. Cristina Compasso:

“Fiocco, un dolcissimo esemplare di cane a chiazze bianche e nere, si aggira da anni tra le piazze e strade della nostra Cellole, tanto da esser ormai divenuto patrimonio di tutti noi. È talmente integrato nella nostra comunità che Manuel, un bimbo di 5 anni, lo ha ritratto ieri mattina in un disegno bellissimo presentato alla Mostra estemporanea di Pittura!
Qualche barbaro delinquente, annoiato dalla sua vita insulsa, ha mal pensato ieri sera di sottoporlo a tortura, legandolo per le zampe ad un albero in piazza Raffaello. Ringrazio la signora E.P. di avermi stamattina segnalato lo spiacevole accaduto. Da subito ho incaricato la Polizia Locale di visionare le immagini delle telecamere posizionate in piazza per poter risalire agli autori di questo barbaro e insano gesto di disumanità ed inciviltà.
Ma anche L’ OMERTÀ è condotta #colpevole e #complice!
Rassicuro tutti che Fiocco ora sta bene, grazie soprattutto alla sensibilità di chi ha denunciato.
Ricordo che il #maltrattamento di animali è #reato, previsto dall’art. 544-ter del codice penale ai sensi del quale:
“1. Chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale ovvero lo sottopone a sevizie o a comportamenti o fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche è punito con la reclusione da 3 mesi a 18 mesi o con la multa da 5 000 euro a 30 000 euro.
2. La stessa pena si applica a chiunque somministra agli animali sostanze stupefacenti o vietate ovvero li sottopone a trattamenti che procurano un danno alla salute degli stessi.
3. La pena è aumentata della metà se dai fatti cui al primo comma deriva la morte dell’animale”-
è quanto afferma la sindaca Compasso.

Inoltre, si sta cercando di risalire ai “delinquenti” attraverso le telecamere e la Polizia locale sta facendo il proprio lavoro: si presuppone che siano ragazzacci allo stato brado ed insensibili. Nonostante tutto, Cellole è una cittadina in cui ci sono tantassime persone che subito si sono attivati per il meraviglioso Fiocco, fortunatamente la situazione termina nel miglior modo possibile e Fiocco è in buone condizioni di salute!

Come afferma saggiamente Ghandi “La civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”.

Condivi il post su:

MONDRAGONE- Pizza Festival-legalità, venerdi si parte con i maestri Sorbillo e Di Matteo.

Raffaele Carlino

agosto 27, 2019

170 visualizzazioni

MONDRAGONE-(Anna Smimmo) – La città di Mondragone si prepara ad ospitare il primo “Pizza Festival”. L’evento, organizzato dall’Associazione “Mondra Pizza” e patrocinato dall’Amministrazione comunale, si terrà in Piazza M. L. Conte dal 30 agosto al 1 settembre, con al centro la genuinità della pizza testimoniata da ospiti d’eccezione come il maestro pizzaiolo Luciano Sorbillo e lo chef narrante Emilio Pompeo, che inaugureranno la manifestazione alle ore 19:30 del 30 agosto, alla presenza del Sindaco Virgilio Pacifico e del Consigliere regionale Giovanni Zannini. Nella stessa serata avremo il concerto del noto musicista partenopeo Eddy Napoli con l’orchestra Luna Rossa. Il 31 agosto, alle ore 18:30, si svolgerà il Laboratorio “Mani in Pasta”-MasterChef Junior rivolto ai più piccoli, mentre a partire dalle 20:45 gli ospiti potranno gustare la pizza guardando la partita di serie A Juventus-Napoli, che verrà trasmessa in diretta durante la serata. Dopo la partita si terrà la presentazione ufficiale della squadra di calcio locale A.S.D Mondragone, che militerà nel campionato di eccellenza campana. Domenica 1° settembre, invece, si terrà la presentazione del libro “Diritto alla Pizza” dell’avvocato Angelo Pisani, insieme al maestro pizzaiolo Luciano Sorbillo e al magistrato Nicola Graziano. La serata di Domenica sarà allietata dalla musica del celebre artista napoletano James Senese. L’amministrazione comunale ha voluto sostenere questa pregevole iniziativa dei pizzaioli, offrendo loro anche la collaborazione costante dei consiglieri Titti Sciaudone e Sandro Rizzieri. “Sono diverse le aree a disposizione delle esigenze degli ospiti:un’area workshop per giornalisti e operatori, un’area Kids lab dedicata ai piccoli masterchef, un’area musica/intrattenimento e un’area food”. L’idea, per Rizzieri e Sciaudone, è quella di creare un “connubio tra gastronomia, cultura e legalità, che sarà al centro di una manifestazione inclusiva, solidale e aperta a tutti.” Durante la presentazione del libro “Diritto alla Pizza”, infatti, ci sarà un momento dedicato alla solidarietà verso tutte le pizzerie campane e tutte le attività in genere che hanno subito atti intimidatori dalle organizzazioni criminali. Questo sentimento di solidarietà verrà rappresentato al Maestro Pizzaiolo Salvatore Di Matteo, testimonial per noi della pizza della Legalità.
Tanto l’impegno degli amici di MondraPizza e di molti pizzaioli locali che– continuano i due consiglieri comunali – hanno saputo mettere in gioco le loro maestranze e hanno voluto dare un significato importante all’evento preannunciando che parte del ricavato sarà devoluto per la realizzazione di un parco giochi inclusivo.Il nostro auspicio – concludono – è anche quello di promuovere eventi a fine agosto/ inizio settembre, che possono diventare occasione per prolungare l’attività degli imprenditori turistici, la presenza dei vacanzieri ed acquisire valenza economica”.

Condivi il post su:

Mondragone- Ciaramella: “Vittima lotta tra vita e morte, assassino solo domiciliari. Vergognoso”

Raffaele Carlino

agosto 27, 2019

94 visualizzazioni

MONDRAGONE ( Anna Smimmo) – “Non è ammissibile che un uomo alla guida di una vettura priva di assicurazione e revisione, oltre che sotto l’effetto di cocaina, sia stato destinato, per iter legislativo, ai soli domiciliari mentre la vittima, di soli 8 anni, lotta tra la vita e la morte all’ospedale Santobono di Napoli”. E’ infuriato il responsabile della sede Aversa ed Agro aversano dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, Biagio Ciaramella, per le misure adottate nei confronti del pirata della strada che, nella serata di sabato 24 agosto, ha travolto in pieno una bambina di nazionalità ucraina, nella località Pescopagano del comune di Mondragone.
E’ accaduto tutto in una frazione di secondo. La piccola stava camminando in strada con i genitori. Il 47enne, originario di Secondigliano, l’ha investita e non le ha prestato soccorso.
Successivamente si è andato a costituire presso la locale stazione dei carabinieri. Nei controlli di rito, l’uomo, attualmente sottoposto a fermo e destinato ai domiciliari, è risultato positivo alla cocaina ed è stato appurato che la sua vettura, al momento dell’accaduto, fosse priva di assicurazione e revisione. La bambina è in prognosi riservata, non è possibile operarla per le troppo lesioni riportate ed i medici stanno lavorando solo per stabilizzare le sue condizioni.
“Bisogna abolire i domiciliari per chi si macchia di reati di questo tipo. Devono aspettare l’esito del processo dalla galera”. E’ un fiume in pena Ciaramella, che sottolinea come “questo soggetto, oltre a tenere comportamenti poco consoni alla guida, non aveva pagato nemmeno l’assicurazione sulla vettura. Un fattore sempre più dilagante sia per i costi, ormai molto alti, sia a causa della cultura del non pagare”.
L’appello è alle forze dell’ordine: “Oggi non è difficile capire se le auto dispongano o meno della copertura assicurativa. Striscia la Notizia ha posto più volte l’accento su questo tema, mostrando anche come utilizzare i funzionali sistemi operativi. Spero che di questi ultimi, ne possano disporre tutti i componenti armati nel breve tempo”.
L’aversano è arrabbiato per un’interpretazione della legge troppo buonista: “Ritengo che la Giustizia italiana non stia ponendo la giusta attenzione sulla situazione originatasi. Probabilmente se i sistemi tecnologici fossero stati realmente utilizzati, la piccola starebbe ancora giocando con la sua famiglia. E’ una vergogna”.
Pugno chiuso anche da parte del presidente A.I.F.V.S. Onlus, Alberto Pallotti: “Questi animali vanno tolti dalla strada, è un dovere di tutti. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sappia che questo è il problema più grave cui dobbiamo far fronte su piano
nazionale. Ogni settimana registriamo nuovi casi. Non ci sono parole per descrivere la disperazione che stanno vivendo intere famiglie. Le loro vite sono cambiate solo perché qualcuno ritiene giusto comportarsi come delle bestie. Le nostre preghiere sono rivolte alla bambina – conclude-, affinché riesca a vincere questa battaglia”.

Condivi il post su:

“Cellole Shopping night”, successo ed emozioni con il Neapolitan Sound di Enzo Avitabile.

Raffaele Carlino

agosto 22, 2019

69 visualizzazioni

CELLOLE- (Anna Smimmo)- Giunge al termine la seconda Edizione di “CELLOLE SHOPPING NIGHT”, la notte bianca, che vede le attività commerciali aperte fino a tarda ora. Cellole gremita di gente tra le strade, ieri mercoledi 21 agosto, dove e’ stato possibile divertirsi con animatori ed artisti di strada. Iniziativa proposta dall’assessorato al commercio Francesco Barretta, amministrazione capeggiata dalla sindaca avv. Cristina Compasso. Ospiti della serata sono stati “Enzo Avitabile e I Bottari” dalle ore 22:00 in piazza Nassirija. Le emozioni non si contano quando Avitabile entra in scena e suona” suo fratello” sax!

Pioggia di folla ad assistere il grande artista e musicista napoletano proveniente anche da territori limitrofi e turisti. Un vero e proprio successo! Il musicista Partenopeo ha saputo sposare il bagaglio artistico di una carriera trentennale con una ricerca continua di innovazione musicale, con uno sguardo sempre attento e rivolto al sociale, cantando le sofferenze degli ultimi ma anche le loro speranze: “Cellole canta, Cellole canta speranza…”– è quanto afferma Enzo Avitabile durante una delle sue performance. Il Neapolitan Sound rivisitato di un suono originale, vitale e contaminato è il Dna del cantante, compositore e polistrumentalista Avitabile.

Condivi il post su: