GRANDE PARTECIPAZIONE E SUCCESSO DEL “TROFEO CITTÀ DI TELESIA”

Vincenzo Buffardi

giugno 20, 2018

178 visualizzazioni

“Una festa dello sport. Dodici anni di emozioni per il Trofeo Città di Telesia che è un crescendo di partecipazione e di successi con oltre 1840 partecipanti. Con i suoi 10 km è ormai una prestigiosa vetrina per le bellezze artistiche, ambientali, culturali della Città di Telese Terme. Ormai questo binomio Telese e podismo è consolidato e qualificato. Ed è grazie a chi ci ha creduto sin dalla prima ora, a chi nel tempo si è lasciato coinvolgere da questa bella realtà. Grazie in particolare alla Running Telese, ai volontari che con il sorriso hanno lavorato in queste settimane e hanno accolto i podisti con le loro famiglie. Grazie alle Forze dell’Ordine, alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia Municipale, alla Protezione Civile, ai Vigili del Fuoco, alla Pro Loco, al servizio medico, agli sponsor, alla comunità che hanno collaborato per la buona riuscita. È stato un momento di festa che ha arricchito di colori ed entusiasmo la nostra comunità. Grazie, per questo, a tutti perché le cose belle si fanno insieme!”. Così il sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano e l’assessore allo Sport, Guido Romano.

Anna SMIMMO

Condivi il post su:

Assessore Piazza su inciviltà sportiva

Vincenzo Buffardi

maggio 16, 2018

254 visualizzazioni

Mondragone. In relazione agli episodi accaduti tra la notte trascorsa quando la Juventus ha matematicamente vinto il 7° scudetto e la giornata successiva  a Mondragone e in merito all’esposizione di una frase irriguardosa nei confronti della società di calcio Juventus sul Monte Petrino ed al posizionamento di manichini impiccati raffiguranti calciatori della società di calcio Napoli con la maschera di Pulcinella sulla passerella ciclopedonale, posta nel tratto urbano della Domiziana di Mondragone, a nome dell’Amministrazione Comunale condanno fortemente entrambi i gesti senza se e senza ma; gesti di tale portata non hanno nulla a che vedere con lo sport.                                                             L’Assessore delegato allo Sport Giuseppe Piazza ha dichiarato: La rivalità tra tifoserie di squadre avverse non deve portare ad azioni che sconfinano nella volgarità se non nell’inciviltà. Non possiamo consentire che “pseudo tifosi” possano infangare l’immagine di società di calcio, così come non possiamo consentire che degli scalmanati arrechino danni all’immagine della città di Mondragone. Ho chiesto al comandante della polizia municipale di visionare le telecamere della videosorveglianza poste in adiacenza della domitiana e se ci sono immagini che consentono l’identificazione di chi ha commesso tali deprecabili azioni, di procedere immediatamente alla denuncia. Questi gesti seguono un altro verificatosi circa una decina di giorni fa sempre sulla passerella ciclopedonale, quando i soliti “pseudo” tifosi della Juventus hanno imbrattato i vetri della protezione laterale. Azioni del genere – tra l’altro – vanno a gravare anche sulle casse cittadine, atteso che la rimozione della scritta ingiuriosa sul Monte Petrino e la cancellazione delle frasi sui vetri satinati della passerella costeranno un bel po’ di soldi alle casse comunali e, quindi, denaro a carico di tutti i contribuenti”.

Alfonso Attanasio

Condivi il post su:

L’ORATORIO DON GUANELLA DI NAPOLI TRA LE FINALISTE DELLA VI EDIZIONE DELLA JUNIOR TIM CUP

Vincenzo Buffardi

maggio 10, 2018

401 visualizzazioni

 

Poco prima della Finale di TIM Cup Juventus-Milan allo Stadio Olimpico si è conclusa un’altra straordinaria stagione del progetto che ha coinvolto 915 oratori nelle 15 città della Serie A TIM ed ha fatto giocare 11.800 ragazzi impegnati in più di 4.825 partite

Roma, 9 maggio 2018 – È la Parrocchia Santa Maria Bambina di Sassari, in rappresentanza di Cagliari, ad alzare al cielo il trofeo della VI edizione della “Junior TIM Cup – Il calcio negli oratori” allo Stadio Olimpico di Roma, a poche ore dalla Finale di TIM Cup Juventus-Milan. Il torneo di calcio a 7 Under 14 promosso, da Lega Serie A, TIM e CSI conclude così oggi un’altra straordinaria stagione che ha coinvolto 915 oratori e 11.800 ragazzi impegnati in 4.825 partite.

 

Le 4 formazioni vincitrici delle Fase Finali Interregionali di Milano, Reggio Emilia, Bergamo e Roma si sono sfidate al mattino nelle semifinali ad eliminazioni diretta, mentre oggi pomeriggio allo stadio capitolino si è disputata la Finale: la Parrocchia Santa Maria Bambina di Sassari ha avuto la meglio sull’Oratorio C.G. San Michele diFirenze con il punteggio di 2-0, conquistando così la VI edizione del torneo. Alla Parrocchia Beata Vergine Addolorata di Milano e all’Oratorio Don Guanella di Napoli è andato invece il terzo posto a pari merito. Tutti i ragazzi sono stati premiati da Marco Brunelli, Direttore Generale Lega Serie A, Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di TIM, e Vittorio Bosio, Presidente nazionale CSI.

 

Emozioni anche fuori dal campo quando le due formazioni finaliste hanno dedicato la maglia numero 13 della squadra toscana a Davide Astori, che ha rappresentato i colori delle tre città coinvolte nella Finale della Junior TIM Cup ovvero Cagliari, Firenze e Roma.

 

Una targa speciale, inoltre, è stata assegnata al Circolo Amici di Castino, società del CSI Alba, per aver realizzato l’attività di volontariato ritenuta più emozionante nel contesto del torneo educativo “Campioni nella Vita”. I ragazzi di Castino (CN) hanno conquistato il sogno di assistere alla Finale di TIM Cup promuovendo l’integrazione e l’inclusione tra culture diverse sia in campo che fuori, disputando prima un’amichevole con una squadra di profughi e poi preparando il pranzo da condividere tutti insieme.

 

Per rivivere tutte le emozioni della Junior TIM Cup 2017/2018 e le storie dei suoi protagonisti basterà collegarsi al sito www.juniortimcup.it o seguire l’hashtag #juniortimcup.       

Condivi il post su:

CARCERE NISIDA, VIA AL TORNEO ‘DIAMO UN CALCIO AL PASSATO’ 

Vincenzo Buffardi

maggio 10, 2018

150 visualizzazioni

 

 

Via al quadrangolare di calcio con avvocati, magistrati, polizia penitenziaria e minorenni detenuti di Nisida e Airola.

Il torneo “Diamo un calcio al passato” è promosso, per il secondo anno di seguito, dalla Camera Penale Minorile (presidente Mario Covelli) e dall’Unione dei Giovani Penalisti (presidente Demetrio Paipais) con il supporto del giudice Maurizio Baruffo.

Fischio d’inizio sabato 12 maggio (ore 15) sul campo del carcere di Nisida che ospiterà anche la finalissima in programma il 26 maggio (ore 15).

L’iniziativa è stata presentata oggi a Napoli al Centro di giustizia minorile per la Campania, alla presenza, tra gli altri, dei vertici della magistratura minorile partenopea, dei direttori delle carceri di Nisida e Airola, dell’avvocato Sergio Pisani che ha donato le maglie con lo slogan ‘Diamo un calcio al passato’; di Armando Rossi, consigliere Ordine avvocati di Napoli; Raffaele Auriemma, giornalista sportivo.

Il recupero e l’integrazione iniziano anche da un campo di calcio per poi proseguire nella vita quotidiana. Per questo, abbiamo invitato ad assistere alle partite agenti di calciatori e addetti ai lavori per proporre un percorso di inclusione sociale dei minorenni”, hanno detto Covelli e Paipais.

 

Condivi il post su:

Post di prova 1

Luigi Lanza

maggio 6, 2018

82 visualizzazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. In sodales tempor odio sit amet commodo. Quisque venenatis tellus a suscipit tincidunt. Nulla eget tortor sit amet eros sodales tempor. Vivamus scelerisque eros nec tincidunt vestibulum. Curabitur tempus, augue vel scelerisque consectetur, libero risus gravida ipsum, et finibus diam libero quis leo. In auctor elit est, viverra faucibus risus euismod ac. Vivamus sed pharetra justo, sit amet consequat augue. Mauris laoreet commodo pretium. Maecenas vitae maximus ex. In tellus diam, rhoncus eget ligula sed, molestie finibus ligula.

Duis mattis augue vitae quam ullamcorper hendrerit. Nunc gravida est nec semper molestie. In quam enim, luctus nec nisl at, egestas malesuada eros. Sed porta semper commodo. Curabitur non lacus non velit commodo sollicitudin. Donec aliquet ullamcorper libero id iaculis. Sed ullamcorper nisl non mi tempus, et lobortis metus bibendum. Morbi feugiat leo vitae lacus dignissim, in luctus leo fermentum. Duis ac enim auctor, sodales turpis maximus, lobortis sapien. Proin iaculis tempus scelerisque. Ut interdum ipsum ut diam iaculis convallis. Vestibulum volutpat consectetur metus, vitae luctus libero vehicula a. Nulla semper turpis ut sem lacinia vulputate. Proin vitae vulputate nunc. Aliquam in nisl non odio condimentum sollicitudin at quis leo.

Condivi il post su: