CELLOLE- Il Countdown: -15 giorni al via alla IV edizione dei “Giochi dei Rioni”.

Raffaele Carlino

agosto 30, 2019

50 visualizzazioni

CELLOLE- (Anna Smimmo)- Un paese unito all’insegna dello sport, Cellole si prepara a scendere letteralmente in campo con la IV edizione dei “Giochi de Rioni”. Un evento più atteso dell’anno prenderà il via, in grande stile, il 15 e il 22 settembre 2019.  Ieri sera, 29 agosto, alle ore 20.30/21.00, Presso Piazza F.Compasso si è svolta la presentazione ufficiale dell’edizione 2019 dei suddetti giochi.

Il fascino di questi giochi, ormai diventati tradizione della cittadina cellolese, è il “puro divertimento e la sana competizione”– è quanto afferma la prima cittadina avv. Cristina Compasso- “dico sempre ciò che penso e con il cuore voglio ricordare, senza strumentalizzazioni politiche, Antonella Gallinaro, giovane madre e donna che ci ha lasciati, sindaco del Rione Freda-Aurunci. Invito ai più grandi e ai più piccini di vivere questa IV edizione all’insegna dell’aggregazione sociale, della gioia, del divertimento e soprattutto sana competizione. Passo la parola all’assessore allo sport e turismo Giovanni Di Meo che davvero sta facendo un gran bel lavoro per la città puntando su eventi di qualità”. Successivamente l’assessore Di Meo ribadisce quanto detto dalla sindaca Compasso.

L’evento organizzato dalla “Pro loco Città di Cellole”, nella persona di Angelo di Lorenzo, con il patrocinio del comune di Cellole, hanno offerto una serata musicale durante la quale gli amici di Aria Sud hanno allietato il pubblico per più di due ore con pizziche e tammurriate, facendo degustare una buonissima Sangria e deliziose pennette al sugo.

Inoltre, durante la serata, sono stati consegnati ai vari rioni (Rione Falco, Rione San Marco, Rione Lupoli e Rione Freda Aurunci) i nuovi Gonfaloni realizzati per tale edizione. Infine, tra le novità apportate in tale edizione vi è la possibilità di votare i giochi, coreografie più belle e varie manifestazioni con un “televoto” direttamente dal telefonino per rendere parte attiva l’intera popolazione cellolese.

Tanti i nuovi giochi subentrati e quelli oramai fissi nel programma delle due giornate. Ogni anno che passa le coreografie, i giochi, lo staff organizzativo sono rivolti all’innovazione, attraverso l’esperienza che man mano matura.

La città si tingerà dei colori dei 4 Rioni: del bianco-giallo (Rione Falco), del bianco-rosso (Rione Lupoli), del bianco-verde (Rione San Marco) e del bianco-azzurro ( Rione Freda Aurunci). L’organizzazione di questo evento vede i partecipanti per alcune settimane o mesi provare ad allenarsi e pertanto, “la vera Bellezza” è quella di intravedere per le vie della città i tanti giovani e anche adulti pieni di gioia, un lavoro che porta grande soddisfazione, emozione, la giusta carica per dare il via all’edizione 2019.

Condivi il post su:

MONDRAGONE- SUCCESSO PER LO SPETTACOLO DELLA SCUOLA “OTROS AIR”: UNA PIAZZA GREMITA DI PUBBLICO.

Raffaele Carlino

luglio 7, 2019

133 visualizzazioni

MONDRAGONE- “EXPRESS YOURSELF- SHOW DANCE” è il titolo dello spettacolo della scuola di danza Otros Aires Dance Studio che si è tenuto ieri sera, sabato 6 luglio 2019 alle ore 21.00 presso Piazza M.L. Conte (Ex Pontile), gremita di persone che si sono congratulati per l’evento realizzato. La scuola di ballo Otros Aires nasce nel 2010 ed è stata una delle prime Scuole di Danze Caraibiche della città di Mondragone con l’intento di far scoprire a tutti la cultura cubana e lasciarsi travolgere dalla musica ballando a ritmo di salsa e bachata. La scuola offre ulteriori corsi di danza: classica, moderna e contemporanea, hip-hop e la breack dance. Una scuola completa dove si vive la danza a 360 gradi.

Lo spettacolo ha portato in scena coreografie di vario stile, un vero e proprio “teatro sceso in piazza”. Suddiviso in 3 atti rispecchiando i 3 stili diversi degli insegnanti della suddetta scuola. La prima parte è stata realizzata e diretta dall’insegnante Mariangela Smimmo in danza classica, moderno e contemporaneo e più precisamente del suo corso di danza in “Tecnica della Danza e Consapevolezza del Linguaggio Corporeo” lanciando un messaggio che è quello dell’andare a valorizzare i punti deboli dell’essere umano trasmutandoli in punti di forza. Tanti gli appalusi per il brano Requiem alternato tra recitazione, danza ed espressione della propria personalità.

La seconda parte è stata dedicata ad un’altra dimensione della danza, il mondo dell’Hip-Hop e della danza moderna, diretto dall’insegnante Marco Santoro e Valentina Pagliuca, mostrando le diverse sfaccetature di questa danza e della break dance. Attraverso l’Hip-hop, i ballerini hanno raccontato e spiegato, emozionando il pubblico, che cosa siano le “vere emozioni” come la tristezza, la felicità, la rabbia e il rapporto dell’uomo con l’ambiente che lo circonda, del rispetto che dovrebbe avere verso ogni cosa.

Ed infine nella terza parte ed ultima dello spettacolo si è focalizzata l’attenzione verso la danza Caraibica diretta dall’insegnante Valentina Pagliuca, trasportando tutti gli spettatori nei ritmi della danza passionale e sensuale, con le sue particolarità. Una danza, quella caraibica (salsa e bachata), che nasce sia come rito religioso verso gli dei per ottenere il bene ma anche una danza liberatrice, ideata per spezzare i duri ritmi della vita quotidiana fatta di miseria e lavoro. Inoltre, si sono alternati anche balli, vero e proprio ballo di coppia , con vari ballerini ospiti, contribuendo a dare quel tocco di magia allo spettacolo: Armando Piscitelli e Michela Piccirillo.

Uno spettacolo emozionante, pieno di risate e lacrime con il giusto equilibrio fra classico, moderno, contemporaneo ed hip-hop.

Ringraziamenti vanno al Comune di Mondragone che ha permesso la realizzazione di questa iniziativa in città; il fotografo Luca FASTAMPA; i ragazzi dello lo staff AUDIO E LUCI; gli sponsor che hanno aderito alla realizzazione di tale manifestazione: PARRUCCHIERA LIA RIPICI, Piazza Falcone di Mondragone; MINICIOTTOLO PERSECHINO, viale margherita Mondragone; LOUNGE PUB PIZZERIA GUSTO 79, corso oriente, Falciano del Massico.

Spettacolo presentato dalla Giornalista Anna Smimmo di Campaniafelix.tv ed il quadrifoglio.tv.

Il servizio televisivo ripreso dal canale televisivo campaniafelix.tv canale 613/694/210 che andrà in onda nei possimi giorni e che aggiorneremo al più presto.

Un ringraziamento speciale è da dare a tutti i ballerini della scuola di danza “OTROS AIR DANCE STUDIO”:

Ludovica Bevilacqua, Giuliana De Angelis, Marialaura De Angelis, Francesca Iannelli, Martina Migliore, Elisa Pagliuca, Sofia Zoccola, Chiara Corrente, Chiara Armante, Salvatore Armante, Grazia Orefice, Alessia Dell’Uomo, Daniele Zito, Rosa De Lisa, Francesco Lubrano, Marco Lubrano, Mario Pagliuca, Lorenzo Pagliuca, Massimo De Biase, Christian Romano, Sara Alvi, Asia Migliore.

Condivi il post su:

UNIVERSIADE: AL VIA I TUFFI ALLA MOSTRA D’OLTREMARE, PRESENTE SUGLI SPALTI ANCHE IL MITO KLAUS DIBIASI

Raffaele Carlino

luglio 2, 2019

96 visualizzazioni

NAPOLI- (Anna Smimmo)- Con il balzo del cinese Liu nella gara di tuffi alla Piscina della Mostra d’Oltremare si è aperta ufficialmente l’Universiade di Napoli, in attesa della cerimonia di inaugurazione della manifestazione, in programma domani alle 21 allo Stadio San Paolo. Entusiasmo sugli spalti e ospiti di eccezione, come il fenomeno dei tuffatori italiani, Klaus Dibiasi, due medaglie d’oro all’Universiade di Torino nel 1970 nella sua straordinaria carriera e spesso in gara a Napoli negli anni Settanta. “È una grande emozione essere qui oggi, ho saltato la prima volta qui nel 1963 e l’ultima volta nel 1976, la Piscina è in condizione straordinaria, è stato fatto un gran lavoro e potrà ospitare dopo l’Universiade altri grandi eventi internazionali. D’altronde a Napoli c’è grande tradizione, ricordo tante persone intorno al piano vasca prima dei miei tuffi o di quelli di Giorgio Cagnotto. Spero che Napoli 2019 apra la porta a un futuro importante per i tuffi in Italia”.

Condivi il post su:

UNICASSINO, CERIMONIA DI CONSEGNA DELLE PERGAMENE DI LAUREA IN SCIENZE MOTORIE.

Raffaele Carlino

giugno 27, 2019

117 visualizzazioni

CASSINO- (Anna Smimmo)- Questa mattina, 27 giugno alle ore 10.30, presso l’Aula Magna (Campus Folcara), si è tenuta la cerimonia di consegna delle pergamene di Laurea triennale e magistrale dei corsi di laurea in Scienze Motorie e Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate, che rappresenta per i neo-laureati dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale una nuova occasione di incontro per tenere vivo quel senso di appartenenza che ha caratterizzato il loro percorso di vita universitaria.

Un momento importante durante il quale hanno preso parola il Rettore dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, Giovanni Betta, il quale afferma “Per me è sempre un onore essere presente a tali cerimonie di consegna delle pergamene di laurea, per testimoniare, in veste della massima rappresentanza dell’università, come sia importante tale pezzo di carta che consegneremo a breve. Segni tangibili di tanto lavoro e sacrificio dei nostri studenti! E’ una nostra tradizione, questa, nel legare un evento a qualcosa di importante, la laurea. Tempo fa si prendeva questa pergamena in ufficio o in segreteria. La mia pergamena non ricordo nemmeno dove sia finita- dichiara il Rettore, con ironia- non ho legato emotivamente questo documento ufficiale ad un momento importante della mia vita! Mi piace vedere l’aula sempre affollata, non solo di familiari ma anche di bambini, figli, nostre future generazioni. Faccio i miei più sinceri auguri a voi, alle vostre famiglie, a cui va un applauso, perchè sostengono i nostri giovani. L’università, infine, sarà sempre il punto di riferimento e di approfondimento formativo, instaurando un forte legame con i nostri studenti”.

Fa seguito a queste parole la direttrice del Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della salute Elisabetta De Vito condividendo il pensiero del Rettore e aggiungendo “E’ un momento di celebrazione non solo per i nostri neo-giovani-laureati e le loro famiglie, ma anche per noi professori e per il nostro dipartimento del corso di laurea”.

Inoltre, ad arricchire il dibattito pre-cerimonia sul tema “SPORT COME TERAPIA” sono intervenuti: Bruno Federico, Presidente dei corsi di studio in Scienze Motorie,  Marco Aresti, educatore e docente del corso di laurea magistrale in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate, Santo Rullo, Psichiatra e Francesco Trento, sceneggiatore del Film “Crazy for Football”.

Condivi il post su:

GRANDE PARTECIPAZIONE E SUCCESSO DEL “TROFEO CITTÀ DI TELESIA”

Vincenzo Buffardi

giugno 20, 2018

258 visualizzazioni

“Una festa dello sport. Dodici anni di emozioni per il Trofeo Città di Telesia che è un crescendo di partecipazione e di successi con oltre 1840 partecipanti. Con i suoi 10 km è ormai una prestigiosa vetrina per le bellezze artistiche, ambientali, culturali della Città di Telese Terme. Ormai questo binomio Telese e podismo è consolidato e qualificato. Ed è grazie a chi ci ha creduto sin dalla prima ora, a chi nel tempo si è lasciato coinvolgere da questa bella realtà. Grazie in particolare alla Running Telese, ai volontari che con il sorriso hanno lavorato in queste settimane e hanno accolto i podisti con le loro famiglie. Grazie alle Forze dell’Ordine, alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, alla Polizia Municipale, alla Protezione Civile, ai Vigili del Fuoco, alla Pro Loco, al servizio medico, agli sponsor, alla comunità che hanno collaborato per la buona riuscita. È stato un momento di festa che ha arricchito di colori ed entusiasmo la nostra comunità. Grazie, per questo, a tutti perché le cose belle si fanno insieme!”. Così il sindaco di Telese Terme, Pasquale Carofano e l’assessore allo Sport, Guido Romano.

Anna SMIMMO

Condivi il post su:

Assessore Piazza su inciviltà sportiva

Vincenzo Buffardi

maggio 16, 2018

314 visualizzazioni

Mondragone. In relazione agli episodi accaduti tra la notte trascorsa quando la Juventus ha matematicamente vinto il 7° scudetto e la giornata successiva  a Mondragone e in merito all’esposizione di una frase irriguardosa nei confronti della società di calcio Juventus sul Monte Petrino ed al posizionamento di manichini impiccati raffiguranti calciatori della società di calcio Napoli con la maschera di Pulcinella sulla passerella ciclopedonale, posta nel tratto urbano della Domiziana di Mondragone, a nome dell’Amministrazione Comunale condanno fortemente entrambi i gesti senza se e senza ma; gesti di tale portata non hanno nulla a che vedere con lo sport.                                                             L’Assessore delegato allo Sport Giuseppe Piazza ha dichiarato: La rivalità tra tifoserie di squadre avverse non deve portare ad azioni che sconfinano nella volgarità se non nell’inciviltà. Non possiamo consentire che “pseudo tifosi” possano infangare l’immagine di società di calcio, così come non possiamo consentire che degli scalmanati arrechino danni all’immagine della città di Mondragone. Ho chiesto al comandante della polizia municipale di visionare le telecamere della videosorveglianza poste in adiacenza della domitiana e se ci sono immagini che consentono l’identificazione di chi ha commesso tali deprecabili azioni, di procedere immediatamente alla denuncia. Questi gesti seguono un altro verificatosi circa una decina di giorni fa sempre sulla passerella ciclopedonale, quando i soliti “pseudo” tifosi della Juventus hanno imbrattato i vetri della protezione laterale. Azioni del genere – tra l’altro – vanno a gravare anche sulle casse cittadine, atteso che la rimozione della scritta ingiuriosa sul Monte Petrino e la cancellazione delle frasi sui vetri satinati della passerella costeranno un bel po’ di soldi alle casse comunali e, quindi, denaro a carico di tutti i contribuenti”.

Alfonso Attanasio

Condivi il post su:

L’ORATORIO DON GUANELLA DI NAPOLI TRA LE FINALISTE DELLA VI EDIZIONE DELLA JUNIOR TIM CUP

Vincenzo Buffardi

maggio 10, 2018

479 visualizzazioni

 

Poco prima della Finale di TIM Cup Juventus-Milan allo Stadio Olimpico si è conclusa un’altra straordinaria stagione del progetto che ha coinvolto 915 oratori nelle 15 città della Serie A TIM ed ha fatto giocare 11.800 ragazzi impegnati in più di 4.825 partite

Roma, 9 maggio 2018 – È la Parrocchia Santa Maria Bambina di Sassari, in rappresentanza di Cagliari, ad alzare al cielo il trofeo della VI edizione della “Junior TIM Cup – Il calcio negli oratori” allo Stadio Olimpico di Roma, a poche ore dalla Finale di TIM Cup Juventus-Milan. Il torneo di calcio a 7 Under 14 promosso, da Lega Serie A, TIM e CSI conclude così oggi un’altra straordinaria stagione che ha coinvolto 915 oratori e 11.800 ragazzi impegnati in 4.825 partite.

 

Le 4 formazioni vincitrici delle Fase Finali Interregionali di Milano, Reggio Emilia, Bergamo e Roma si sono sfidate al mattino nelle semifinali ad eliminazioni diretta, mentre oggi pomeriggio allo stadio capitolino si è disputata la Finale: la Parrocchia Santa Maria Bambina di Sassari ha avuto la meglio sull’Oratorio C.G. San Michele diFirenze con il punteggio di 2-0, conquistando così la VI edizione del torneo. Alla Parrocchia Beata Vergine Addolorata di Milano e all’Oratorio Don Guanella di Napoli è andato invece il terzo posto a pari merito. Tutti i ragazzi sono stati premiati da Marco Brunelli, Direttore Generale Lega Serie A, Cristiano Habetswallner, Responsabile Sponsorship di TIM, e Vittorio Bosio, Presidente nazionale CSI.

 

Emozioni anche fuori dal campo quando le due formazioni finaliste hanno dedicato la maglia numero 13 della squadra toscana a Davide Astori, che ha rappresentato i colori delle tre città coinvolte nella Finale della Junior TIM Cup ovvero Cagliari, Firenze e Roma.

 

Una targa speciale, inoltre, è stata assegnata al Circolo Amici di Castino, società del CSI Alba, per aver realizzato l’attività di volontariato ritenuta più emozionante nel contesto del torneo educativo “Campioni nella Vita”. I ragazzi di Castino (CN) hanno conquistato il sogno di assistere alla Finale di TIM Cup promuovendo l’integrazione e l’inclusione tra culture diverse sia in campo che fuori, disputando prima un’amichevole con una squadra di profughi e poi preparando il pranzo da condividere tutti insieme.

 

Per rivivere tutte le emozioni della Junior TIM Cup 2017/2018 e le storie dei suoi protagonisti basterà collegarsi al sito www.juniortimcup.it o seguire l’hashtag #juniortimcup.       

Condivi il post su:

CARCERE NISIDA, VIA AL TORNEO ‘DIAMO UN CALCIO AL PASSATO’ 

Vincenzo Buffardi

maggio 10, 2018

214 visualizzazioni

 

 

Via al quadrangolare di calcio con avvocati, magistrati, polizia penitenziaria e minorenni detenuti di Nisida e Airola.

Il torneo “Diamo un calcio al passato” è promosso, per il secondo anno di seguito, dalla Camera Penale Minorile (presidente Mario Covelli) e dall’Unione dei Giovani Penalisti (presidente Demetrio Paipais) con il supporto del giudice Maurizio Baruffo.

Fischio d’inizio sabato 12 maggio (ore 15) sul campo del carcere di Nisida che ospiterà anche la finalissima in programma il 26 maggio (ore 15).

L’iniziativa è stata presentata oggi a Napoli al Centro di giustizia minorile per la Campania, alla presenza, tra gli altri, dei vertici della magistratura minorile partenopea, dei direttori delle carceri di Nisida e Airola, dell’avvocato Sergio Pisani che ha donato le maglie con lo slogan ‘Diamo un calcio al passato’; di Armando Rossi, consigliere Ordine avvocati di Napoli; Raffaele Auriemma, giornalista sportivo.

Il recupero e l’integrazione iniziano anche da un campo di calcio per poi proseguire nella vita quotidiana. Per questo, abbiamo invitato ad assistere alle partite agenti di calciatori e addetti ai lavori per proporre un percorso di inclusione sociale dei minorenni”, hanno detto Covelli e Paipais.

 

Condivi il post su:

Post di prova 1

Luigi Lanza

maggio 6, 2018

116 visualizzazioni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. In sodales tempor odio sit amet commodo. Quisque venenatis tellus a suscipit tincidunt. Nulla eget tortor sit amet eros sodales tempor. Vivamus scelerisque eros nec tincidunt vestibulum. Curabitur tempus, augue vel scelerisque consectetur, libero risus gravida ipsum, et finibus diam libero quis leo. In auctor elit est, viverra faucibus risus euismod ac. Vivamus sed pharetra justo, sit amet consequat augue. Mauris laoreet commodo pretium. Maecenas vitae maximus ex. In tellus diam, rhoncus eget ligula sed, molestie finibus ligula.

Duis mattis augue vitae quam ullamcorper hendrerit. Nunc gravida est nec semper molestie. In quam enim, luctus nec nisl at, egestas malesuada eros. Sed porta semper commodo. Curabitur non lacus non velit commodo sollicitudin. Donec aliquet ullamcorper libero id iaculis. Sed ullamcorper nisl non mi tempus, et lobortis metus bibendum. Morbi feugiat leo vitae lacus dignissim, in luctus leo fermentum. Duis ac enim auctor, sodales turpis maximus, lobortis sapien. Proin iaculis tempus scelerisque. Ut interdum ipsum ut diam iaculis convallis. Vestibulum volutpat consectetur metus, vitae luctus libero vehicula a. Nulla semper turpis ut sem lacinia vulputate. Proin vitae vulputate nunc. Aliquam in nisl non odio condimentum sollicitudin at quis leo.

Condivi il post su: