Anima Genomics: la nuova frontiera della prevenzione

Vincenzo Buffardi

luglio 19, 2021

515 visualizzazioni

Caianello – (Renata Serio) – In un mondo dove la Scienza è Progresso, Speranza, Salvezza, vi sono ancora profonde lacune. Difatti, sono ancora molte le patologie per le quali non esiste una vera e propria cura. La parola d’ordine, in molti casi, è PREVENZIONE. Anticipare i tempi: essere pronti ad evitare o neutralizzare l’irrefrenabile escalation dei danni che possono causare alcuni tipi di patologie. A tutto ciò la Scienza è riuscita a dare una risposta, attraverso l’opera di ricercatori che sono riusciti ad intervenire nel livello più profondo del nostro organismo. Nell’anima stessa del codice in cui si inscrive la nostra essenza. Non a caso il progetto di cui parleremo s’intitola “Anima Genomics”. Anima Genomics è una Azienda Leader nel campo della Genomica, che offre test del DNA capaci di fornire report dettagliati ed utili per intraprendere un percorso di salute e prevenzione. Il progetto ANIMA GENOMICS è realizzato da Dante Labs, multinazionale specializzata nel sequenziamento del DNA e nei test e tamponi covid. Il 19 settembre 2020 al Pala Dean Martin a Montesilvano (Pe) la Società di imprenditori italiani “Vitha Group”, operante nel settore del benessere e la prevenzione della salute della persona e della casa, ha collaborato con Dante Labs per presentare l’evento di lancio del progetto ANIMA GENOMICS.
Per avere ulteriori delucidazioni, ci siamo recati a Caianello nello Studio Nutrigene in via Montano dei Rossi del dott. Francesco di Tuoro, Biologo Nutrizionista e Genetista Forense, che ha aderito al Progetto e con il quale collabora attivamente:

“Sono molto entusiasta del progetto che stiamo portando avanti, perché sta prendendo una forma fantastica, “di rilevanza nazionale”.
Il test genetico è un atto predittivo nel senso che ci dà la possibilità di anticipare eventuali patologie, predisposizioni scritte nel nostro codice genetico. Prendere consapevolezza sul nostro modo di vivere ci permette di capire e modificare i precedenti “stili di vita”.

In cosa consiste tecnicamente?

“Il nostro test ci dà l’ereditarietà dalla nascita, e ci fa conoscere dei “loci” mutati che possono essere sensibili ad alcune patologie.

E quindi, come si può intervenire?

“Attraverso la “personalizzazione del trattamento” (Medicina Personalizzata): le dita della mano non sono tutte uguali, ogni diabetico è diverso dagli altri, ogni cardiopatico è diverso dagli altri e così via, miriamo alla prevenzione ed alla personalizzazione dei trattamenti non amiamo la medicina “sintomatica”. Nella medicina personalizzata si parte dalla conoscenza del proprio genoma dove si vanno ad individuare le predisposizioni genetiche, le quali rappresentano uno strumento preciso su cui costruire il nostro stile di vita inteso, con una visione olistica, alimentazione, attività fisica, salute psichica, responsività farmacologica tutto allo scopo di contrastare gli “insulti” che vengono dall’ ambiente ricco inquinanti chimici (metalli pesanti) ed elettromagnetici (elettrosmog).”

In conclusione, cosa potremmo dire ai nostri lettori?

“Effettuare il test genetico è una decisione importante e consapevole. Io dico sempre che dovrebbe essere fatto alla nascita a tutti. È una missione che dobbiamo portare avanti tutti. Sensibilizzare, istruire le persone è fondamentale per la vita, non un lusso, ovvero, si difende il corpo da eventuali aggressioni di patologie future. Associando questo ad un corretto stile di vita, allungo il mio orologio biologico e sono in grado di portare avanti la mia vita in “Salute”.”

Un problema di grande attualità è l’aumento di casi di bambini con Disturbo dello Spettro Autistico (ASD).

“In un articolo riportato sulla rivista “Cell” condotto da Autism Sequencing Consortium (ASC) nel Febbraio 2020, è riportato uno studio fatto su 35.000 soggetti, si è visto che ci sono delle concause genetiche che portano allo sviluppo dell’ASD. Colpisce circa l’1% della popolazione, e mai come in questo periodo si assiste ad un amento di casi di ASD. Ma grazie alle nuove tecnologie e ai nostri moderni strumenti predittivi, possiamo guardare con sguardo ottimistico il futuro di questi bambini. Oggi stiamo constatando quali sono le basi genetiche che possono causare la predisposizione all’ASD, stiamo raccogliendo dati, ovvero, durante la consulenza genetica, facciamo dei prelievi salivari che vengono inseriti in una piattaforma dove poi vengono elaborati con una intelligenza artificiale, che ci metterà in condizione di poter valutare statisticamente i dati scientifici. Per noi è importante sapere dove e in quali zone è diffuso questo fenomeno, perché abbiamo visto che ci sono delle concause anche ambientali e alimentari. Ad esempio, ci sono dei nostri pazienti che hanno un figlio autistico, la cui sintomatologia si è molto attenuata, cambiando regime alimentare.”

Nel caso di un bambino con ASD, se la famiglia volesse aderire al sequenziamento del DNA del/della bambino/a autistico/a, nell’eventualità che il tampone salivare possa essere difficile da gestire, come è possibile procedere?

In questo caso suggeriamo il baby-kit, un kit fornito proprio da Dante Labs dove attraverso una sorta di “cotton-fiock” si preleva dal cavo orale delle cellule e sostituisce la saliva. Poi una volta ricevuto il sequenziamento possiamo dare indicazioni rispetto al regime alimentare del bambino. Ad esempio, evitando tutti i prodotti alimentari raffinati, abbassiamo i livelli di infiammazione, cosa che, dalla nostra esperienza, ci ha fatto constatare che ha una discreta influenza sui comportamenti disfunzionali dei bambini autistici.  

Questi e molti altri sono i temi affrontati anche durante le web-conference organizzate da Vitha Group, nella persona della Presidente Sandra Salvatore, che ogni venerdì mattina ospita specialisti come il dott. Francesco di Tuoro che mettono le proprie competenze ed esperienze a servizio delle persone.

 

 

 

Condivi il post su:

Amici della Bufala invita i sindaci del casertano ad istituire un tavolo tecnico

Vincenzo Buffardi

giugno 8, 2021

204 visualizzazioni

Castel Volturno-(Anna Smimmo) – Il comitato Amici della Bufala, a seguito dell’intervento del Ministero della Salute, chiede la creazione di un tavolo, con i primi cittadini delle province del casertano, atto a discutere gli scottanti problemi legati alla filiera bufalina, invitando gli stessi ad attivarsi per garantire la loro presenza come unici conoscitori “super partes” delle diverse realtà ed esigenze territoriali e per concordare adeguate soluzioni che, garantiscono la rimozione di questi ostacoli, che si frappongono allo sviluppo ed alla modernizzazione di diversi settori di interesse dei territori da loro governati.

Condivi il post su:

Oliviero incontra associazione e genitori di ragazzi autistici.

Vincenzo Buffardi

maggio 11, 2021

142 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – Riceviamo e pubblichiamo.

Il Presidente del Consiglio regionale Gennaro Oliviero ha incontrato Associazione e genitori di ragazzi autistici. Un folto gruppo di genitori e Associazioni di bambini e ragazzi affetti da disturbi dello spettro autistico, questa mattina hanno manifestato davanti al Consiglio regionale per chiedere la modifica della delibera regionale n. 131 del 31/03/2021, riguardante “percorso diagnostico terapeutico assistenziale per la presa in carico globale e integrata dei soggetti con disturbi dello spettro autistico in età evolutiva”. Una legge che penalizza la Provincia di Caserta, che da anni si è occupata dei disturbi dello spettro autistico proprio grazie all’interessamento del Presidente Oliviero. Quest’ultimo ha voluto incontrare una delegazione nell’aula consiliare, dove ha chiarito di aver già scritto, all’indomani della delibera, una lettera al Presidente della Giunta Regionale, Vincenzo De Luca, per rilevare, essendo lui stesso stato promotore  della sperimentazione del metodo ABA presso l’Asl di Caserta, che questa è ritenuta, fin qui, una eccellenza in Campania.  Il metodo è risultato avere grande successo nella diagnostica e nella terapia dell’autismo in età evolutiva e per tale motivo: “ho chiesto che in questa delibera vengono apportate delle modifiche per evitare la battuta di arresto nella provincia di Caserta e  tutelare i percorsi terapeutici già avviati che sono risultati una grande fonte di aiuto per i genitori – ha evidenziato il Presidente Oliviero –  Per le altre province questa delibera è oro, mentre, per la provincia di Caserta rischia di divenire piombo”. Il Presidente Oliviero, infatti, chiede una norma transitoria che, considerati i risultati nella provincia di Caserta, porti tutte le Provincie, in breve tempo, ad equipararsi. “Il tema è così caldo ed avvertito che ancor oggi, con l’auspicio di risolvere, scriverò nuovamente al Presidente De Luca”, ha concluso il Presidente dell’Assemblea regionale. 

Condivi il post su:

Cellole- “Tutela ambientale e salvaguardia delle tartarughe Caretta Caretta”, temi affrontati ieri sera.

Vincenzo Buffardi

maggio 5, 2021

125 visualizzazioni

Cellole-(Anna Smimmo) – Riceviamo e pubblichiamo.

“Tutela dell’ambiente salvaguardia delle tartarughe Caretta Caretta”, questi i temi che sono stati affrontati ieri sera in un convegno tenutosi nell’aula del consiglio comunale a Cellole. Un incontro organizzato dall’Assessore al Turismo Giuseppe Ponticelli alla presenza dei responsabili dell’acquario di Napoli, del comandante ed il vicecomandante della Capitaneria di Porto, i gestori degli stabilimenti balneari, i bagnini del servizio di salvaguardia, i giovani del servizio civile ed alcune associazioni ambientaliste. Lo scopo del convegno è stato quello di creare una rete per la tutela ambientale che rappresenta il primo obiettivo da raggiungere per permettere uno sviluppo del turismo locale. La presenza dei responsabili dell’acquario di Napoli è stata chiesta per tutelare la tartaruga Caretta Caretta che da qualche anno sta nidificando sulle spiagge di Baia Domizia. Infatti, a breve verrà effettuato un monitoraggio con la barca del mare per verificare la presenza di questa specie di tartarughe che potrebbero venire a depositare le uova sulle spiagge di Baia Domizia ed evitare che i nidi poi vengano distrutti. “Un importantissimo convegno per la tutela ambientale e la salvaguardia delle tartarughe Caretta Caretta – ha dichiarato l’assessore Ponticelli – Ringrazio il sindaco Guido Di Leone per l’instancabile lavoro, il comandante della capitaneria di porto Mascolo, il vice comandante Stephan Longobardi, i responsabili dell’acquario di Napoli. Ringrazio inoltre tutti i balneari, e le associazioni che hanno partecipato.  Sono sempre più convinto che la tutela ambientale è fondamentale per lo sviluppo turistico del territorio”.

Condivi il post su:

Oliviero incontra il Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota. 

Vincenzo Buffardi

aprile 12, 2021

275 visualizzazioni

(Anna Smimmo) – Riceviamo e pubblichiamo.

Il Presidente del Consiglio regionale, Gennaro Oliviero, ha incontrato nella sede di Palazzo Salerno di Napoli, il Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota

Ho incontrato il Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota nel prestigioso Palazzo Salerno a Napoli – dichiara il Presidente del Consiglio regionale Gennaro Oliviero –  Un incontro istituzionale e di conoscenza, durante il quale ho espresso tutto l’apprezzamento e la gratitudine per quanto le Forze Armate stanno realizzando nella difficile sfida al covid. L’obiettivo è di intessere una reciproca e proficua collaborazione nell’interesse dei territori e delle istituzioni rappresentate”

Condivi il post su:

ZANNINI: PER PSICOLOGI E PSICOTERAPEUTI URGENTE RIVEDERE TUTTO

Vincenzo Buffardi

febbraio 26, 2021

627 visualizzazioni

 

(Anna Smimmo) – Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa.

L’emergenza sanitaria legata alla COVID 19 non ha fatto altro che evidenziare le criticità di erogazione e l’inadeguatezza dei livelli delle prestazioni sanitarie di essenziali figure professionali.

L’urgente domanda di benessere psicologico e le relative problematiche sono state prontamente recepite dall’On. Zannini, Presidente della Commissione Regionale Ambiente e Protezione Civile: in data 18 Gennaio, nella sua segreteria,  presso il Consiglio Regionale (Isola F13) ha avuto luogo l’incontro con la delegazione del Comitato degli Psicologi Campani per la Salute Pubblica, Gruppo Riabilitazione.

I referenti regionali della Delegazione Dott. Filippo Cantone (Psicologo, Psicoterapeuta Coordinatore del Comitato ed esponente del SUMAI ) la Dott.ssa Pietrina Bianco (Psicologa, psicoterapeuta) hanno posto in evidenza le necessità dell’area metropolitana, mentre per l’area interna casertana-matesina – fatta oggetto di attenzione particolare da parte dell’On. Zannini – è stato il Dott. Giuseppe Guglielmo Leggiero (Coordinatore del gruppo Riabilitazione del Comitato Regionale), ad esporre le urgenze da attenzionare.

Le notizie e le sollecitazioni sono state recepite con premura ed attenzione dall’On. Zannini, che ha compreso quanto sia urgente ed improrogabile aggiornare ed adeguare ai crescenti e modificati livelli assistenziali tutto il circuito regionale del sistema della riabilitazione (che raccoglie i bisogni di una ampia fascia di cittadini con bisogni anche molto complessi di tipo socio-sanitari).

Oltre alla necessità di revisionare l’organizzazione dei servizi e delle tecnologie, in primis il Presidente ha condiviso la necessità di aggiornare il ruolo dei Professionisti operanti nel settore al fine di conseguire soddisfacenti livelli qualitativi.

Si confida nella sensibilità dell’On. Zannini in ordine ad una sintesi efficace ed alla costruzione di percorsi operativi idonei ad affrontare e risolvere la quanto mai articolata e complessa questione. Intanto lo stesso On. Zannini  ha provveduto subitamente a mettere la delegazione in contatto con i referenti della Commissione Sanità della Regione Campania, On. Enzo Alaia, formulando un cronoprogramma degli incontri che porti le parti interessate a trovare la migliore convergenza sugli obiettivi prefissati.

Condivi il post su:

Mondragone- Duemila tamponi negativi presso l’asl

Vincenzo Buffardi

gennaio 17, 2021

135 visualizzazioni

Mondragone- (Anna Smimmo) – Sono stati effettuati duemila tamponi (su base volontaria) presso l’asl di Mondragone su insegnanti, personale scolastico, bambini e genitori.

La buona notizia è che i risultati sono risultati negativi.

Condivi il post su:

MONDRAGONE- MARIO CAMPOLI, VINCITORE DEL CONCORSO ENOLOGICO AMATORIALE “MIGLIOR VINO”

Raffaele Carlino

agosto 10, 2019

469 visualizzazioni

MONDRAGONE- (Anna Smimmo)- Ieri pomeriggio, venerdi 9 agosto, a Mondragone, ha avuto luogo il quarto convegno, alle ore 16:00, presso il Museo Civico Biagio Greco di Mondragone dal titolo LE TERRE DEL FALERNO: VITICOLTURA, ENOLOGIA E MERCATO DELLE IMPRESE VINICOLE durante il quale sono intervenuti il Dott. Francesco Falcone (Agronomo- Esperto in Viticoltura ed Enologia), Piero Gabriele (Relatore e degustazione ufficiale-Associazione Italiana Sommelier- Responsabile comunicazione AIS Campania) e il Dott. Pietro Alfieri (Nanjing San Luca WineTrading Co.Ltd- Società di importazione di vini in Cina). Un convegno che fa da presentazione all’evento che si terrà questa sera presso le strade della cittadina “Calici di Stelle”.

A seguire, si è tenuto la XVII Edizione del CONCORSO ENOLOGICO AMATORIALE “MIGLIOR VINO” che decreta la miglior produzione vinicola locale del 2019 a cura di Mario Valente (sommelier e Socio AIS)  in collaborazione di Girolamo Di Lorenzo a cui ha seguito la premiazione con l’ambito Trofeo VENERE SINUESSANA offerto dall’Ass.ne Riviera Domitia al vincitore 1^ classificato, nella persona del Presidente Vincenzo Buffardi.

Il Trofeo Venere Sinuessana è stato assegnato al vincitore del concorso Mario Campoli e di seguito riportiamo l’intera classifica del concorso:
2^ classificato Bertolino S.
3^ classificato Bertolino F.
4^ classificato Maceroli V.
5^ classificato Fratelli Coletta
6^ classificato Saulle G.
6^ classificato Iovino S.
7 ^ classificato Antitomaso S.
8^ classificato Guglielmo V.
9^ classificato Landi C.
10^ classificato Di Nardo G.
11^ classificato Palmieri R.
11^ classificato Zolfo G.
11^ classificato Mazza G.
12^ classificato Corsaro R.
13^ classificato  Di Vincenzo V.

Questa sera prendera’ il via la 18^ edizione di “Calici di Stelle”, un evento indetto dal Movimento Citta’ del Vino ed organizzato dall’ associazione Arcisinuessa Mondragone nella persona del Dr. Luigi Beatrice.

“Il 10 agosto di ogni anno, la notte di San Lorenzo, nelle piazze e nelle cantine italiane gli enoappassionati sono protagonisti del brindisi più atteso dell’estate di CALICI DI STELLE. L’edizione 2019 sarà del tutto in veste”Plastic free” e tante saranno le novità della serata.Un appuntamento da non perdere, vi aspettiamo in molti”- è quanto afferma Luigi Beatrice.

Condivi il post su:

RICHIESTA DI WC E PUNTI DI RISTORO PRESSO LA STAZIONE DI FALCIANO-MONDRAGONE-CARINOLA AL SINDACO PACIFICO.

Raffaele Carlino

giugno 29, 2019

508 visualizzazioni

MONDRAGONE- (Anna Smimmo)- I cittadini mondragonesi contattano questa mattina, 29 giugno, la nostra redazione di campaniafelix.tv per fare richiesta al primo cittadino Virgilio Pacifico e al consigliere regionale Giovanni Zannini dell’esigenza di disporre di ulteriori “servizi primari” (public toilet, wc) presso la stazione di Falciano- Mondragone-Carinola. Dopo aver appreso, attraverso la diretta facebook del Consigliere Zannini di ieri 28 giugno, del servizio creato per il bene dei cittadini, della nuova navetta che verrà utilizzata per garantire la tratta Falciano (stazione)-Mondragone centro dalle ore 20.50 in poi di ogni sera, andando incontro alle persone che ritornano da lavoro (sia da Roma e sia da Napoli), tutti richiedono, inoltre, di un “punto di ristoro” (bar, caffetteria o strutture simili) per migliorare l’efficienza dei viaggi dei nostri cittadini senza dover andare in stazioni di altre città limitrofe come Sessa Aurunca-Cellole-Roccamonfina o Villa Literno.

Condivi il post su:

Sbarco della Madonna Assunta

Vincenzo Buffardi

agosto 20, 2018

523 visualizzazioni

Mondragone. (Alfonso Attanasio) Davanti ad un foltissimo pubblico, dopo il rinvio per motivi metereologici, ha assistito allo sbarco della Madonna Assunta domenica 19.06.2018. Quest’anno si è voluto sottolineare in maniera particolare l’aspetto religioso-comunitario più che ricreativo. Quando la Madonna è stata portata sul palco, dopo aver percorso via mare  e dove i lidi hanno festeggiato con i fuochi d’artificio il suo passaggio, il sindaco Virgilio Pacifico ha ringraziato tutti per la partecipazione e dove i proprietari degli stabilimenti balneari  hanno organizzato il suo passaggio con spettacolari fuochi d’artificio, quest’anno ha sottolineato che molte cose si stanno facendo. La parola è passata al vescovo Orazio Francesco Piazza il quale ha sottolineato che la presenza della Madonna rende più sereno il nostro sguardo sulla vita, la sua protezione ci accompagna nella complessità delle tante prove che a volte, portano a perdere fiducia e impegno nella nostra opera. La Madonna ci chiede di allargare lo sguardo oltre noi stessi e chiedendo alla Vergine di aiutarci a vivere con il suo spirito e la sua visione il tempo che abbiamo dinanzi. Che sostenga i deboli e i piccoli, aiuti i malati, orienti i giovani, dia speranza a chi vive in difficoltà, dia un cuore nuovo a questa comunità affinché sia un luogo di laboriosità, di pacifica convivenza, di sollecitudine e di comunione. Rivolgendosi alla Madonna dice: benedici la nostra società civile perché oltre le abituali contrapposizioni sappia scegliere un dialogo come via che genera crescita e concrete risposte alle tante fragilità e povertà. Ti affidiamo i bambini e giovani che possano cercare in un ambiente sereno che doni gioia di vivere, siano guidati nella famiglia e nella realtà sociale ed educativa. Questa è sicuramente una tradizione che attira migliaia di fedeli.

Condivi il post su: