“CERASA FEST 2018”: IL FARMERS VILLAGE DI COLDIRETTI CAMPANIA CHIUDE DOMANI.

Vincenzo Buffardi

giugno 17, 2018

305 visualizzazioni

NAPOLI – Penultimo giorno per Cerasa Fest, il farmers village che Coldiretti Campania ha portato nel cuore del centro storico di Napoli, in piazza Dante. Oltre alle straordinarie ciliegie del territorio, al mercato di Campagna Amica e allo street food contadino, l’evento regionale ha dato spazio oggi a nuovi progetti per la valorizzazione il rapporto tra agricoltura e società. La mattinata si è aperta con la consegna degli attestati del corso di assaggio di olio extravergine a cura di Aprol Campania e con la supervisione della capopanel Maria Luisa Ambrosino.

A seguire la firma del protocollo d’intesa tra Coldiretti Campania e l’accademia MedEATerranea, che apre un’opportunità di collaborazione tra mondo agricolo e alta formazione nella ristorazione. A firmare l’intesa il presidente di Coldiretti Avellino Francesco Acampora, su delega del presidente regionale Gennarino Masiello, e il presidente di MedEATerranea Massimiliano Quintiliani. L’organizzazione degli agricoltori metterà a disposizione dell’istituto che ha sede alla Mostra d’Oltremare un rapporto diretto con i produttori, che diventeranno docenti per le specializzazioni dei futuri chef. L’obiettivo è trasferire valore e conoscenza a chi dovrà manipolare le eccellenze agroalimentari, affinché siano essi i primi ambasciatori del made in Italy e ricercatori di biodiversità.

Il Cerasa Fest ha ospitato anche due momenti dal forte valore sociale. I ballerini di tango dell’iniziativa “I love life” si sono esibiti tra i gazebo di Campagna Amica portando a cittadini e turisti il messaggio della prevenzione dello scompenso cardiaco e in generale delle malattie cardiovascolari. I prodotti agricoli a km zero sono alleati perfetti, rappresentando i pilastri della dieta mediterranea. Ma il farmers village è stato anche un momento educativo con l’orto didattico di Campagna Amica, che è stato curato dal Consorzio Sale della Terra, in collaborazione con la Caritas di Benevento. I bambini hanno potuto costruire un vero spaventapasseri imbottito di paglia e hanno imparato a conoscere il profumo dell’humus.

Si chiude domani, domenica 17, con nuovi appuntamenti di approfondimento sull’agricoltura sociale e con le protagoniste dell’evento: i frutti rossi e saporiti presentati dall’APC – Associazione produttori di ciliegie di Chiaiano.

Anna SMIMMO

Condivi il post su:

Lascia un commento