Mondragone: Al Terzo Circolo didattico, Giornata Internazionale della Famiglia

Vincenzo Buffardi

maggio 31, 2018

150 visualizzazioni

Mondragone.  (Alfonso Attanasio)  Presso la Direzione Didattica Statale Mondragone Terzo  si è festeggiato “La giornata Internazionale della Famiglia”.   Nei vari saluti ai presenti a cominciare dalla preside  dott.ssa Carmelina Patrì  è stato presentato il progetto in piccola scala: “Generazioni nell’orto” per permettere ai bambini di comprendere al meglio quanto si stava sviluppando, ma soprattutto per contrastare gli eventi climatici avversi di questo periodo. La famiglia è un bene prezioso, per i singoli e per l’intera collettività. Celebrarne il valore è un’occasione per riflettere sulle nostre comunità, sulla solidarietà tra le persone, sull’importanza degli affetti nello sviluppo della personalità umana. La manifestazione è dedicata  al tema dell’educazione e del benessere per “sensibilizzare sul ruolo delle famiglie nella promozione dell’educazione della prima infanzia e nelle opportunità di apprendimento di bambini e giovani. La famiglia rappresenta anche un importante antidoto contro la povertà e l’esclusione sociale. Durante la manifestazione hanno ballato sia i nonni che i genitori oltre ai bambini. L’auspicio è che le istituzioni facciano tesoro di quanto accaduto, per non lasciare sole le famiglie davanti ai cambiamenti e alle asperità dei tempi. Promuovere azioni a favore delle famiglie, volte a contrastare la marginalità, a prevenire le crisi e le fragilità che possono condurre a conflitti e disgregazioni, è interesse dell’intera comunità. L’obiettivo è quello di focalizzare l’attenzione sull’equilibrio famiglia-lavoro” e di promuovere “le buone pratiche nel settore privato per supportare i genitori che lavorano. La preside e i docenti  insieme ai bambini hanno cercato insieme partendo da zero portando avanti il progetto “Adotta una vite” Grande sfida che si è rilevata vincente. Presenti il sindaco Pacifico, che ha ringraziato tutti, il presidente del consiglio Petrella, gli assessori e molte altre personalità.

Condivi il post su:

Lascia un commento