Il Papa: “il bene comune non può essere dissociato dal bene di ogni individuo”

Raffaele Carlino

settembre 27, 2019

244 visualizzazioni

ROMA- (Anna Smimmo)- Francesco riceve in udienza i partecipanti al seminario “Il bene comune nell’era digitale” organizzato dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e dal Pontificio Consiglio della Cultura.

L’umanità si trova ad affrontare sfide inedite per l’inarrestabile avanzamento tecnologico da cui sarà possibile trarre beneficio nella “misura in cui le nuove possibilità a disposizione saranno usate in maniera etica”. Con questa premessa, tratta dalla sua Enciclica Laudato Si’, Papa Francesco si rivolge ai partecipanti al seminario “Il bene comune nell’era digitale”.

“ Un mondo migliore è possibile grazie al progresso tecnologico se questo è accompagnato da un’etica fondata su una visione del bene comune, un’etica di libertà, responsabilità e fraternità, capace di favorire il pieno sviluppo delle persone in relazione con gli altri e con il creato – Papa Francesco ”

Dal 26 settembre e fino a domanica esperti nell’ambito della tecnologia più avanzata, filosofi e teologi, si stanno confrontando, nell’ambito del seminario organizzato dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e dal Pontificio Consiglio della Cultura, proprio per dibattere sulle implicazioni sociali, etiche e politiche dovute agli straordinari sviluppi nel settore delle tecnologie digitali, con particolare riferimento all’applicazione dell’intelligenza artificiale.

Condivi il post su: