Marcello Giocondo al parlamento europeo

Vincenzo Buffardi

luglio 15, 2018

90 visualizzazioni

Mondragone. (Alfonso Attanasio) A Bruxelles oltre a visitare il Parlamento Europeo, con l’amministrazione di Castel Volturno e il Dott. Vincenzo Schiavone, Marcello Giocondo Presidente     del    SIB – (Sindacato Italiano Balneari) Campania)   ha avuto l’occasione di sedere al tavolo convocato dalla commissione della Comunità Europea per l’immigrazione che ha trattato il disagio e la sofferenza di un Comune che nonostante tutto e tutti riesce a sopravvivere e garantire assistenza e dignità a tanti immigrati che si sono riversati su questo territorio. “Gli immigrati non sono solo, ladri… prostitute…spacciatori… – sottolinea – ma sono anche uomini, donne, bambini, malati; personalmente sostengo, senza smentite, che sotto questo aspetto tanti personaggi bianchi sono nell’anima molto più neri di quanto possiate immaginare. La nostra terra, affamata da sempre di lavoro, è stata devastata da i nostri indigeni e personaggi a tutti i livelli…non certo dagli immigrati che oggi vogliono utilizzare come Caprio espiatorio…per giustificare i reati gravi commessi precedentemente a danno del territorio. (A chi è interessato gli posso mandare l’elenco). Certo! vanno censiti…inquadrati … regolamentati…assistiti e obbligati al rispetto delle leggi italiane, non c’è dubbio e non vi sono strade alternative. Per fare questo ci vogliono fondi…sostegni economici che un comune non può sostenere e gestire senza risorse.
L’amministrazione ha detto chiaramente come stanno le cose e ha incassato l’attenzione reale della Commissione. Seguiranno provvedimenti in tal senso a beneficio della nostra terra per rimarginare ferite aperte riconducendola a quello che gli spetta…a quello che era…tanto tempo prima degli immigrati. Un mare meraviglioso. Spiagge sconfinate…una terra fertile… Una terra “Felix”.

Condivi il post su:

Lascia un commento