Mondragone. La questione del sovraffollamento abitativo è del degrado sociale: tematiche affrontate in Prefettura.

Vincenzo Buffardi

maggio 20, 2018

192 visualizzazioni

Mondragone. Il Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza ha tenuto una riunione in Prefettura e tra gli argomenti è stata esaminata la situazione del Comune di Mondragone dopo le recenti risse nel complesso ex Cirio.  Alla presenza di tutte le forze dell’ordine provinciali, è stata posta all’ordine del giorno la questione del sovraffollamento abitativo, quale causa di disagio sociale e degrado. E’ stato concordato, tra le altre cose, anche la proposta di elevazione della Compagnia Carabinieri di Mondragone con conseguente incremento di organico. Si è concordato anche il funzionamento di un nuovo sistema di videosorveglianza. Sono state elaborate alcune linee di intervento da attuarsi per l’implementazione del controllo del territorio associato a percorsi di integrazione sociale. “Siamo pienamente soddisfatti dell’esito dell’incontro – commenta il Consigliere regionale Giovanni Zannini – che da il via ad un tavolo di regia provinciale su un tema che non poteva essere appannaggio della sola amministrazione comunale.” Il Sindaco Virgilio Pacifico, ha commentato: “Possiamo rassicurare i nostri concittadini sul buon esito dell’incontro, che darà riscontri positivi per il futuro della sicurezza in Città”. Al fine di dare concreta attuazione all’ordinanza sindacale e ad un miglior raccordo tra l’attività della Polizia municipale e delle Forze di Polizia statali sarà attivato un apposito tavolo tecnico in Questura per la pianificazione degli interventi  e per assicurare un continuo flusso informativo tra la Polizia municipale e le tre Forze presenti sul territorio.                                              Alfonso Attanasio

Condivi il post su:

Lascia un commento