Oliviero: unione istituzionale dei comuni dell’Agro aversano e Napoli nord per tutelare la salute de cittadini

Vincenzo Buffardi

marzo 8, 2021

146 visualizzazioni

 

(Anna Smimmo) – Riceviamo e pubblichiamo.

Il Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Gennaro Oliviero, accoglie con entusiasmo l’iniziativa promossa dal Presidente del consiglio comunale di Aversa nel creare una intesa istituzionale dei comuni dell’Agro aversano e di Napoli Nord, che vada oltre gli schieramenti politici e di bandiera per tutelare il diritto alla salute dei cittadini. Un’idea che è stata accolta favorevolmente dai presidenti dei comuni di Villa di Briano, Trentola Ducenta, Lusciano, Parete, Carinaro, Gricignano di Aversa, Teverola, Casal di Principe, Villa Literno, Cesa, San Marcellino, San Cipriano Castel Voltuno, Giugliano e altri ancora. Il tutto nasce a seguito della diffusione dello studio condotto dall’Istituto Superiore di Sanità su mandato della Procura della Repubblica di Napoli Nord, che sancisce anche ufficialmente la correlazione tra patologie oncologiche, malformazioni e smaltimento incontrollato di rifiuti e roghi tossici. 

“Apprezzo e sostengo l’iniziativa che vuole intraprendere il Presidente del Consiglio comunale di Aversa, Palmiero – dichiara il Presidente dell’Assemblea regionale – credo che sia indispensabile e necessaria una collaborazione tra tutti i comuni interessati dallo studio dell’Istituto Superiore della Sanità, al fine di intraprendere una fattiva interlocuzione con il Ministero dell’Interno e la Regione Campania, in modo da comprendere quali iniziative intraprendere nell’immediato e quali iniziative rendere strutturali per combattere una problematica divenuta ormai una piaga sociale per i nostri territori. Nonostante il legislatore abbia dato un impulso importante al contrasto dei c.d. ecoreati negli ultimi anni, c’è bisogno di dare nuova linfa a questa battaglia partendo dai territori vittime di questo scempio. Inviterò presto i Presidenti dei Consigli comunali che aderiranno all’iniziativa per dargli tutto il supporto possibile da parte del Consiglio regionale della Campania ”

Condivi il post su: