Mondragone Sport di classe al Circolo Didattico “Mondragone Secondo”

Vincenzo Buffardi

giugno 2, 2018

396 visualizzazioni

Mondragone.  (Alfonso Attanasio) . Le classi quarte e quinte della Direzione Didattica Statale “Mondragone Secondo” si sono cimentate in giochi e coreografie di fine anno basati sulle regole del Fair Play. L’attività, atto conclusivo del progetto ministeriale “Sport di Classe”, si è svolta nel campetto della Chiesa di S. Nicola giorno 31 maggio alla presenza del Dirigente Scolastico dott.ssa Giulia Di Lorenzo, del Sindaco dott. Virgilio Pacifico, della Consigliera Teresa Pagliaro, dell’assessore con delega allo sport Giuseppe Piazza, dell’assessore alla cultura Francesca Gravano e del Consigliere della Regione Campania avv. Giovanni Zannini. “Sport di classe” è un progetto nato dall’impegno congiunto del MIUR, del CONI e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, allo scopo di promuovere l’Educazione fisica fin dalla Scuola Primaria, favorire i processi educativi e formativi delle giovani generazioni e favorire lo star bene con se stessi e con gli altri nell’ottica dell’inclusione sociale. Gli alunni sono stati seguiti da un Tutor Sportivo avente il compito di partecipare alle attività del Centro Sportivo Scolastico della Scuola Primaria e di fornire supporto organizzativo/metodologico/didattico, nonché di realizzare le altre attività trasversali previste dal progetto. Alle classi quarte e quinte dell’Istituto sono stati assegnati dal CONI due Istruttori Federali Tutor, Prof.ssa Clara Carteni e il Prof. Fabio Pacifico, per un totale di venti ore, affiancando l’azione didattica del Docente di classe finalizzata alla realizzazione di Giochi di Primavera e di Fine anno, in un percorso valoriale avente ad oggetto il fair play. La giornata si è conclusa con la distribuzione di frutta fresca di stagione, molto apprezzata dai bambini, gentilmente offerta dalla ditta ortofrutticola “Ciro Agizza” di Mondragone. La pratica motoria e sportiva, tra le esperienze degli alunni nella scuola primaria, promuove vissuti significativi cui i bambini attribuiscono grande importanza.

 

 

 

 

Condivi il post su:

Lascia un commento