VEDI NAPOLI E POI MANGIA dal 7 aprile al 7 maggio.

0
727

Array Il Quadrifoglio

Racconti, approfondimenti, show cooking, degustazioni e musica alla scoperta
della storia e della cultura di Napoli attraverso le pietanze tipiche e internazionali

La conferenza stampa

In occasione della Pasqua inizieranno gli appuntamenti di “Vedi Napoli e poi Mangia”, rassegna promossa e
finanziata dall’Assessorato al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli guidato da Teresa
Armato, che ha illustrato il progetto e il programma in conferenza stampa insieme al Sindaco di Napoli
Gaetano Manfredi, all’antropologo Marino Niola supervisore della rassegna e a Donatella Cagnazzo che
con Tenevents curerà l’organizzazione degli eventi. L’obiettivo della rassegna è quello di far conoscere
l’identità di Napoli a partire dal suo patrimonio alimentare, ma anche la storia e la cultura della città,
unendo la teoria e la pratica, le curiosità e gli aneddoti su pietanze tipiche della cucina partenopea. Tutti gli
appuntamenti sono a ingresso libero su prenotazione su eventbrite.it a cura degli organizzatori.
«Si arricchisce di nuovi eventi la programmazione per cittadini e turisti che vivono la città. Questo mese, in
occasione delle festività pasquali, la cucina partenopea sarà protagonista della rassegna ‘Vedi Napoli e poi
Mangia’ che si rinnova con successo promuovendo le tipicità del territorio protagoniste della nostra tavola
e con il supporto di un intellettuale di grande valore come Marino Niola – dichiara il Sindaco Gaetano
Manfredi –. L’obiettivo è raccontare Napoli e la sua identità culturale a tutto tondo, piatti e ricette della
tradizione sono espressione di un patrimonio alimentare tra i più apprezzati al mondo ed è importante che
sia valorizzato e diffuso. Buon cibo e buona musica accoglieranno i visitatori in città nelle prossime
settimane, come Amministrazione proseguiremo in questa direzione per assicurare una programmazione
turistica e culturale sempre più variegata e di qualità».
Racconti e approfondimenti sulla cucina napoletana e sulla sua vocazione internazionale, con eventi in cui,
insieme a showcooking e degustazioni, saranno inserite in calendario performance musicali. Coordinatore
area food, lo chef Giuseppe Daddio – Scuola Dolce & Salato.

Sindaco di Napoli
Gaetano Manfredi
Teresa Armato ,Gaetano Manfredi e Marino Niola

Coordinatore area musicale, il maestro Enzo
Amato – Santa Chiara Orchestra. Dal 7 aprile al 7 maggio, la rassegna arriverà al centro storico (Monastero
di Santa Maria in Gerusalemme detto l’Atrio delle Trentatrè, Domus Ars e Hotel Real Orto Botanico), a
Napoli est (Parrocchia San Giovanni Battista a San Giovanni a Teduccio) e a Napoli ovest (Terme di
Agnano).
«Da questa settimana ai primi di maggio, la programmazione dell’Assessorato al Turismo è orientata verso
la conoscenza del cibo napoletano dal punto di vista storico e culturale con un format che prevede in ogni
appuntamento il racconto della pietanza, l’approfondimento con chef ed esperti e poi degustazioni e

Assessorato al Turismo e alle Attività produttive
musica – racconta l’assessore Teresa Armato –. Le ricette hanno un loro passato legato anche ad aneddoti
e abitudini e frutto delle contaminazioni di popoli arrivati in città. Con racconti e approfondimenti in
accoglienti chiese e spazi aperti come il Monastero delle Trentatrè, la parrocchia di San Giovanni Battista a
San Giovanni a Teduccio e le Terme di Agnano, analizzeremo questo e altri aspetti legati ai piatti tipici, con
curiosità e vivacità. La cucina napoletana, che attira e piace tanto ai turisti, è frutto di una storia millenaria,
una storia che va raccontata a chi sceglie la nostra città per le imminenti vacanze pasquali e che ricerca
esperienze per conoscere l’identità della nostra Napoli. E identità vuol dire anche tradizione musicale: in
questo programma non mancano, infatti, gli appuntamenti di Napoli Città della Musica come lo Stabat
Mater promosso dalla Cultura in programma proprio questa sera a San Domenico Maggiore».
In questo “viaggio del gusto” si ritroveranno diverse tipologie di cibo per diverse location: dall’intimità delle
chiese e dei luoghi in cui si fa musica, agli spazi più ampi e aperti per “catturare” un pubblico sempre più
eterogeneo e per valorizzare la Napoli policentrica, una città la cui vocazione internazionale si avverte già
nella sua storia gastronomica. E nei nomi delle sue ricette famose come il ragù e il gattò che, sottolinea
Marino Niola supervisore della rassegna, «derivano rispettivamente dal francese ragoût e gateau. Ma
anche il dolce classico napoletano – il babà – viene dal fantastico Alì Babà, protagonista delle favole
orientali. Anche un piatto napoletanissimo come la scapece viene dallo spagnolo escabeche che a sua volta
deriva dall’arabo sikbag, che vuol dire “salsa all’aceto”, un piatto persiano citato ne “Le Mille e una notte.
Per conoscere l’identità di Napoli, continua Niola, bisogna partire dalla cucina: un immenso patrimonio
alimentare di mare e di costa, di montagna e pianura fatto di piatti di ogni tipo e gusto. Un patrimonio di
gastronomia aristocratica e pietanze di strada, grandi ricettari ed eccellenze popolari. Quella napoletana è
la più grande e varia tra le cucine italiane, in grado di regalare al mondo cibi di culto che sono conosciuti,
amati ma soprattutto mangiati in ogni parte del globo».

VEDI NAPOLI E POI MANGIA – IL PROGRAMMA
NAPOLI CENTRO STORICO
Domus Ars
Via Santa Chiara 10 – Napoli
Venerdì 7 Aprile ore 11.00
Casatiello Pastiera più Caffè
Relatori Marino Niola – Francesca Marino – Annamaria Colao
Chef Giuseppe Daddio
Musica EAT ART IL CIBO NELL’ARTE di Mario Brancaccio
Sabato 8 Aprile ore 11.00
Parmigiana di melanzane
Relatrice Rossella Galletti
Chef Francesco De Gregorio
Musica MARIA GRAZIA CASTELLO IN CONCERTO

Assessorato al Turismo e alle Attività produttive
Domenica 9 Aprile ore 11.00
Frittata di maccheroni
Relatore Antonio Puzzi
Chef Francesco De Gregorio
Musica RAFFAELLO CONVERSO in IL CANTO DI NAPOLI chitarra Franco Ponzo
Martedì 11 Aprile ore 16.00
Sfogliatella
Relatrice Elisabetta Moro
ChefAniello Di Caprio
Musica LALLA ESPOSITO E MASSIMO MASIELLO in “SFOGLIATELLE E ALTRE STORIED’AMORE”
Martedì 12 Aprile ore 16.00
Babà
Relatrici Elisabetta Moro e Chiara Del Gaudio
ChefAniello Di Caprio
Musica “Canto Napoletano” di Mario Maglione
Hotel Real Orto Botanico
Via Foria, 192 – Napoli
Venerdì 14 Aprile ore 16.00
Pizza
Relatore Luciano Pignataro
Chef Gianfranco Iervolino
Musica POSTEGGIANAPOLETANA
Venerdì 28 Aprile ore 16.00
Gattò di patate
Relatrice Angela Frenda
Chef Giuseppe Daddio
Musica LELLO FERRARO IN «CONTACUNTE»
Sabato 29 Aprile ore 12.00
Sartù di riso
Relatrice Francesca Marino
Chef Giuseppe Daddio
Musica NOVI CUATROS OMAGGIOADASTOR PIAZZOLLA
Monastero di S. Maria in Gerusalemme detto l’Atrio delle Trentatrè
Via Luciano Armanni, 16

Assessorato al Turismo e alle Attività produttive
Domenica 23 Aprile ore 11.00
Pasta e Patate
Relatore Antonio Puzzi
Chef Giuseppe Daddio
Musica EATART IL CIBO NELL’ARTE di Mario Brancaccio
Domenica 30 Aprile ore 11.00
Salsiccia e friarielli
Relatrice Rossella Galletti
Chef Dolce e Salato
Musica VIZI E VIRTÙ NELLA CULTURA DELLA TRADIZIONE POPOLARE di Gennaro Monti
Con Gennaro Monti – Sonia De Rosa – Davide De Rosa
Lunedì 1 Maggio ore 11.00
Verdure alla scapece
Relatore Marino Niola
Chef Dolce e Salato
Musica ERADE MAGGIO RAFFAELLAAMBROSINO SOPRANO – PIANOFORTE
NAPOLI EST
Chiesa san Giovanni Battista
Corso San Giovanni a Teduccio 594
Lunedì 10 Aprile ore 11.00
Genovese
Relatrice Helga Sanità
Chef Maya Belen Mejìa
Musica NEAPOLITANATA: La musica al tempo dei Borbone
NAPOLI OVEST
Terme di Agnano
Via Agnano agli Astroni 24
Martedì 2 Maggio ore 11.00
Ragù
Relatore Marino Niola
Chef Ennio Caprio
Musica I SOLISTI DI SANTA CHIARAORCHESTRA – IL CANTO DI NAPOLI
Sabato 6 Maggio ore 11.00
Spaghetti alla Nerano
Relatrice Mariangela Bianco
Chef Maya Belen Mejìa

Assessorato al Turismo e alle Attività produttive
Musica EATART IL CIBO NELL’ARTE di Mario Brancaccio
Domenica 7 Maggio ore 11.00
Spaghetti alle Vongole
Relatore Marino Niola
Chef Maya Belen Mejìa
Musica “La notte dei Racconti Magici” di Gennaro Monti
NAPOLI CITTÀ DELLA MUSICA
Nella settimana di Pasqua la programmazione si arricchisce di eventi musicali per “Napoli Città della
Musica”. Dopo Miserere mei, che ha aperto il calendario nella Chiesa di Santa Maria della Libera, gli eventi
musicali proseguono a Villa Di Donato con “La notte degli ulivi” di Erich Emmanuel Schmitt, introduce
Vincenzo d’Adamo (4 aprile – ore 20.30) e “Il vangelo secondo Pilato” (5 aprile – ore 20.30) –
prenotazioni@villadidonato.it. Biglietti acquistabili presso Concerteria); alla Basilica di San Domenico
Maggiore con Stabat Mater ( 4 aprile – ore 19.00 – info e prenotazioni: TravelTips 081 640041);
nell’Auditorium “Porta del Parco” nell’area Ex Italsider di Bagnoli con Stabat Mater – composizione sacra
di Giovanni Battista Pergolesi eseguita dalla Nuova Orchestra Scarlatti (6 aprile – ore 20.30 – info e
prenotazioni: infoeventi@domusars.it).
SERVIZI TURISMO
INFOPOINT ORE 10-19
Piazza Vittoria
Via Morghen
Piazza del Gesù
Piazza del Plebiscito (ang. Cesario Console)
TUTOR IN STRADA ORE 10-19
Lungomare, Vomero, centro storico, Sanità, Toledo
BAGNI MOBILI 9-21
Piazza Carità (tra la piazza e via Morgantini)
Via Foria
Via Riviera di Chiaia (tra Riviera di Chiaia e San Pasquale)
Via Mezzocannone
Bagni fissi già esistenti piazza del Gesù e piazza Trieste e Trento
(orario 9-21)
Riferimento stampa per Kidea: press@kidea.net
Francesca Scognamiglio Petino | francesca.sco@gmail.com | +39 349 355 3036
Emanuela Sorrentino | emanuelasorrentino@libero.it | +39 333 476 5246